La Rari Nantes Frosinone si affida a Francesco Perillo

Francesco Perillo
Fonte: ufficio stampa Rari Nantes Frosinone

Inizia a prendere forma L’Automotive Rari Nantes Frosinone targata 2020/2021. La società del presidente Vincenzo Russo ha trovato l’accordo con Francesco Perillo, nuovo tecnico della prima squadra gialloblù. Dopo una lunga ricerca, la scelta del club è ricaduta sull’allenatore classe 1976, nativo dell’avellinese.

Già allenatore dell’Ambra Nuoto e dell’Antares Latina in serie D e C, negli ultimi anni Perillo si è concentrato sulla pallanuoto femminile. In un primo momento, il tecnico viene messo alla guida della serie B del Velletri, condotta in A2 e nel 2006 a giocarsi i play off per la serie A1. Ma è nel 2014 che Perillo si lancia nella sua sfida pallanuotistica più grande.

Sempre a Velletri, città in cui vive da anni, fonda una società di nuoto, pallanuoto e sincro della quale è presidente e trascinatore. In pochi anni, il club veliterno diventa un riferimento importante a livello nazionale, arrivando a contare oltre centotrenta atleti tesserati. In campo femminile, l’F&D H2O Waterpolis vanta attualmente la prima squadra in serie A1, mentre il club maschile è iscritto alla serie C. Lo stesso Perillo ha giocato con la sua serie C fino al 2018, mentre negli anni precedenti aveva passato la sua carriera da
giocatore soprattutto tra Anzio e Latina.

Ora, per Perillo è il tempo di lasciare da parte la scrivania e tornare a lavorare sul campo: una nuova grande avventura lo attende. Queste le prime parole di Francesco Perillo da allenatore della Rari Nantes Frosinone.

Francesco Perillo

“Sono lusingato da questa offerta, non me l’aspettavo dopo cinque anni di inattività come allenatore. La R.N. Frosinone ha grandi ambizioni e lavora su una piazza davvero importante, dove sono stato sempre bene e dove evidentemente ho lasciato bei ricordi, altrimenti non avrei ricevuto questa opportunità. Mi rimbocco le maniche con tanta umiltà, come ho sempre fatto nella mia vita.  Gli obiettivi della società sono chiari, vogliamo arrivare ai play off e fare bene fino in fondo.

Da parte mia farò il massimo: mi rendo conto che il club sta facendo di tutto per mettermi nelle migliori condizioni di fare il mio lavoro. Insieme stiamo cercando di allestire una squadra competitiva, anche sotto mie indicazioni. Mi ripeto: sono lusingato da tutta questa
attenzione nei miei confronti, anche non avendo un nome altisonante alle spalle. Ma forse questa è proprio la mia forza e mi permetterà di lavorare con più serenità”.

Il benvenuto del presidente Vincenzo Russo

“La prima squadra ha grandi ambizioni, è destinata a fare un campionato di vertice e quindi aveva bisogno di un allenatore di livello. Dopo un’attenta riflessione – in cui abbiamo valutato ogni aspetto tecnico, economico e societario, tutti ugualmente importanti in questo periodo – abbiamo deciso di affidare la guida tecnica a Francesco Perillo. Francesco è un giovane, non ha un nome altisonante, ma è molto ambizioso e mi ha convinto subito per la sua determinazione e il suo programma.

È un ragazzo competente, ci affidiamo totalmente a lui, sia come tecnico che come persona. Mi piace molto il suo carattere alla Gattuso, che vorrei trasferisse anche alla
squadra. Gran parte dei ragazzi non conoscono Perillo, ma sono convinto che già dopo pochi allenamenti avranno stima e piena fiducia in lui. Definita la questione allenatore, ora passeremo al completamento della squadra, al quale già stiamo lavorando in sintonia con Francesco”.