Rari Nantes Frosinone, vittoria col brivido contro Basilicata Nuoto 2000

Basilicata Nuoto

Cuore, spirito di sacrificio, determinazione. Questi sono gli ingredienti che hanno permesso a L’Automotive Rari Nantes Frosinone di tornare a casa con tre punti dalla Scandone di Napoli, teatro della sfida con la Basilicata Nuoto 2000. Il finale recita 7-6 per i ciociari, quasi perfetti nei primi due tempi, frastornati nel terzo e poi decisi nel quarto a strappare un risultato fondamentale. Nonostante le assenze forzate, i gialloblù hanno disputato una gara di altissimo livello.

La cronaca

Nel primo tempo in acqua c’è solo la Rari Nantes Frosinone. La difesa dei ciociari è praticamente imbattibile, gestita alla grande da un Proietti intelligente e pulito. Ci pensano poi D’Erme e Barberini a pungere davanti, entrambi in superiorità numerica: 0-2. Il match è in controllo dei gialloblù, bravi a imprimere il loro ritmo alla gara. Sul finale, Mellacina trova un varco tra le braccia dei napoletani e segna lo 0-3 su cui si chiude il primo parziale.

Stesso copione per metà del secondo periodo: Carnevali ribalta la porta da posizione 2 per lo 0-4 ospite, poi Orlandi sfiora la rete con una palomba deliziosa che sbatte sullo spigolo della traversa. Si sveglia la Basilicata 2000, che va in gol in rapida successione con Di Palma, di gran lunga il migliore dei suoi insieme al portiere Cozzolino Pipicelli, e Bernardis. Il Frosinone tiene botta e segna di nuovo con Ambrosini, ben assistito da Mellacina.

Nel terzo tempo un episodio spegne la luce ai ciociari, che rischiano di buttare via quanto di buono fatto fino a quel momento. Per due volte, il portiere di casa nega il più quattro agli ospiti, ribattendo prima un uno contro zero, poi anche un rigore. Da qui la Basilicata 2000 prende coraggio, trova subito il 3-5 su uomo in più e segna dai 5 metri anche il 4-5. La manovra dei gialloblù si fa più lenta e macchinosa e non trova la via del gol nemmeno in superiorità.

Nel quarto periodo la rimonta dei napoletani si concretizza: ancora Riccitiello su rigore e Bernardis su uomo in più regalano il primo vantaggio alla propria squadra, 6-5. È qui, nel momento più difficile, che i ragazzi del Frosinone trovano le energie per spostare di nuovo dalla loro parte l’inerzia della gara. Barberini non sbaglia il penalty del pareggio, poi è ancora Mellacina l’uomo dei tre punti: 6-7. L’ultima azione evoca i fantasmi di sabato scorso: la Basilicata 2000 gioca gli ultimi 10 secondi con il portiere in attacco, ma stavolta il cronometro è amico della squadra ciociara: è vittoria.

Le parole del tecnico Fabrizio Spinelli 

“Sono molto felice di questa reazione della squadra. I ragazzi, dopo due tempi eccellenti, hanno avuto un black out nel terzo periodo, rischiando anche di perdere una partita per lunghi tratti dominata. Ma il grande cuore e la tenacia dei miei ragazzi ci hanno permesso di portare a casa 3 punti importanti in una vasca difficile. In settimana lavoreremo sulle problematiche emerse nel terzo tempo e sugli errori individuali che hanno causato i gol avversari. La testa e l’impegno sono già rivolti a sabato prossimo”.

Il tabellino

Basilicata Nuoto 2000: Cozzolino Pipicelli, Di Palma 1, Orlandino , Bernardis 2, Napolitano 1, Ferrone, Riccitiello 2 (2 rig), Calì, Sciubba, Magliulo, Campese, Taurisano, Angelone. TPV: Vittorio Bruschini.

R.N. Frosinone: Apicella, Ambrosini 1, Pisa, Proietti, Orlandi, Dolciame, D’erme 1, Barberini 2 (1 rig), Raffaeli, Mellacina 2, Ceccarelli, Carnevali 1, Fiorini. TPV: Fabrizio Spinelli.

Superiorità numeriche: Basilicata Nuoto 2000 3/10 + 2/2 rigori, R.N. Frosinone 2/7 + 1/2 rigori.

GUARDA LA CLASSIFICA

A cura dell’ufficio stampa R.N. Frosinone