Riccardo Proietti ancora con la Rari Nantes Frosinone

Stop ordinato anche per la pallanuoto
Fonte: Facebook Rari Nantes Frosinone

Altra importante conferma per la Rari Nantes Frosinone. Anche Riccardo Proietti, giocatore universale schierato nell’ultima stagione soprattutto a centroboa e in posizione 2, infatti, vestirà la calotta frusinate nel prossimo campionato di Serie B di pallanuoto. Il motivo del ritardo della conferma del ragazzo classe ’92 nativo di Latina non è dovuto a motivi tecnici, bensì a situazioni personali e lavorative. Riccardo Proietti, infatti, si è laureato in medicina l’anno scorso e ha iniziato da poco il corso di specializzazione, ma fortunatamente è riuscito a continuare il suo percorso formativo proprio in quel di Latina.

Sarebbe stato davvero un peccato per la squadra e la società perdere un giocatore come lui, dal grande spessore umano prima ancora che dal tasso tecnico non indifferente. Terzo miglior bomber de L’Automotive Rari Nantes Frosinone nella passata stagione sportiva con 18 reti nella regular season, Riccardo Proietti tornerà di nuovo molto utile a coach Spinelli per la sua duttilità e intelligenza tattica in acqua. Queste le parole dell’allenatore dei ciociari Fabrizio Spinelli rilasciate attraverso i canali ufficiali del club:

“Sono molto felice che nonostante i suoi impegni professionali e lavorativi Riccardo possa ancora far parte della nostra squadra. La sua duttilità e la sua positività all’interno del gruppo sono state preziose durante la scorsa stagione. Sono sicuro che quest’anno si ripeterà”.

Anche il numero 4 gialloblù si è detto molto soddisfatto di continuare il suo percorso con la società frusinate del presidente Vincenzo Russo. Dopo la conferma con la Rari Nantes Frosinone ecco le sue parole rilasciate ai canali ufficiali del club:

“Questo che sta iniziando sarà il mio terzo anno qui a frosinone. Al già ottimo gruppo dello scorso anno si sono aggiunti giocatori importanti, quindi gli obiettivi non possono che essere ambiziosi. Siamo affamati e abbiamo voglia di toglierci altre grandi soddisfazioni”.