Girone D, Compagnone carica il Ceccano: “Rimango fiducioso”

Il Ceccano non riesce a dare la svolta. Sul campo dell’Atletico Lodigiani fanalino di coda del girone D di C2, infatti, i rossoblù non sono andati oltre un pareggio 2-2. Un punto che lascia tanto amato in bocca e che consente a Ricci e compagni di portarsi a quota 8 nel girone D in una posizione di metà classifica. Dopo la settima giornata di C2 ecco il commento del tecnico Guido Compagnone:

“Di certo la classifica ci metteva di fronte, sulla carta, una gara in cui i tre punti erano alla portata. Ma la Lodigiani non merita la posizione che occupa. Possiamo parlare di punti persi e sarebbe molto facile, ma in fin dei conti è un punto guadagnato, ed è una disamina peggiore di quanto sembri in superficie”.

Non è stata, dunque, la migliore prestazione stagionale del Ceccano. Ci si aspettava sicuramente qualcosa in più dal quintetto ciociaro sul terreno di una squadra alla portata:

“Non abbiamo disputato una buona prestazione. Siamo partiti molto bene ma dopo il vantaggio iniziale abbiamo avuto un blackout diventando prevedibili e scollegati: una squadra che ha ambizione non può permetterselo. Va detto, però, che il loro portiere è stato sicuramente il migliore in campo”

Ed ora la classifica non rispecchia certo il valore della squadra di Compagnone, allestita per ben altri obiettivi.

“Se avessimo vinto saremmo stati a 5 punti dai playoff ma ora, dopo il pareggio, dobbiamo  guardarci le spalle e capire il rischio che si corre. Ho fiducia in questo gruppo e personalmente ora la sfida diventa ancora più bella. Cambierò alcune cose sicuramente ma sono fiducioso. Non puoi sempre lottare per vincere il campionato.  ma mettendoci cuore e spirito di squadra, sapremo essere dei vincenti!”