AMB Frosinone, Cellitti: “Manteniamo i piedi per terra”

Nessuno ferma l'AMB Frosinone

Nessuno ferma l’AMB Frosinone. Davanti al pubblico amico la squadra di Cellitti rifila un 3-0 all’Arena Cicerone e mette a referto la sesta vittoria su sei incontri. Un rullo compressore la formazione gialloblù, trascinata dai gol di Campus, Collepardo e Riccardo Frioni. Allenatore e giocatore del sodalizio ciociaro è Filippo Cellitti, un veterano di questo sport che per la prima volta si cimenta nel doppio ruolo tra campo e panchina. Ecco le sue impressioni a ghsport24.it:

“Non è facile essere lucidi quando si è in campo e bisogna anche pensare a fare l’allenatore. Ma ho un ottimo staff. Per questo devo ringraziare Alessandro Fabrizi, Alberto D’Ovidio, Gino Pappa e Valerio Scaccia. Grazie al  lavoro in sinergia riusciamo a colmare questo gap”.

In pochi, forse, avrebbero scommesso su un inizio di stagione così dell’AMB Frosinone. Un progetto rinnovato che, però, sta dando subito i frutti sperati.

“La squadra è cresciuta molto grazie al lavoro svolto quotidianamente. Mi aspettavo una crescita ma di sicuro non così rapida. Questo è merito di tutti i ragazzi, dai più esperti agli under. Bisogna ancora migliorare sulla qualità del gioco e nella gestione delle gare. Sopratutto nella lettura delle situazioni come le partite di Coppa o quelle partite che non riusciamo a sbloccare subito”.

Alla vigilia del campionato non era la squadra di Filippo Cellitti la favorita per il successo finale ma ora bisogna iniziare a guardarsi intorno. L’AMB Frosinone c’è e non vuole tirarsi indietro:

“Le favorite sono Heracles che conta due stranieri e di sicuro tornerà sotto a breve. E Nettuno che ha fatto un mercato importante prendendo molti elementi dell’Anzio che ha fatto il play off di c1 lo scorso anno. Direi anche Lido il Pirata che ha lavorato bene sul mercato. Noi dobbiamo fare il nostro campionato dove il principale obiettivo è la crescita degli under che stanno  prendendo piede nella categoria”.

Nell’ultima gara interna tanta gente ha affollato le tribune del palazzetto dello sport di Tecchiena, segno che l’AMB Frosinone inizia ad entusiasmare:

“Abbiamo portato gente e questo è un bene per tutti. Siamo orgogliosi dell’entusiasmo che si sta creando. Ringrazio la società e i tifosi ma ho l’obbligo di far mantenere i piedi a terra.  Noi dobbiamo credere nel lavoro e crescere. Sono altre squadre che hanno investito molto a dover vincere”.

Nessuno ferma l’AMB Frosinone. Prossima fermata questa sera per il ritorno di Coppa Lazio contro l’Atletico Gavignano.