Girone D: vittoria a tavolino per il Ceccano. Ora lo sport si ferma fino al 15 marzo

Successo a tavolino per il Ceccano

Arriva il successo a tavolino per il Ceccano. Nella giornata di ieri, infatti, il Comitato Regionale Lazio della LND ha emanato il comunicato ufficiale n° 229.

La partita in questione è quella tra la squadra rossoblu e l’Atletico Lodigiani. Al minuto 26 della ripresa l’arbitro ha ammonito per proteste il calciatore capitolino Federico Benzi Musa che però, dopo il controllo eseguito dall’ufficio competente, non risulta tesserato per la propria società.

Pertanto il giudice sportivo, per effetto dell’articolo 10 del codice, ha deliberato la punizione sportiva per l’Atletico Lodigiani della perdita della gara con il punteggio di 6-0 oltre all’ammenda di euro 100,00. Inoltre la sentenza ordina la squalifica per due giornate del capitano della squadra in quanto firmatario della distinta.

Arriva il successo a tavolino per il Ceccano. I ragazzi di mister Compagnone congelano il quinto posto nel girone D. Adesso però il torneo si ferma. Il Comitato Regionale Lazio della LND, proprio nelle ultime ore, ha emanato il comunicato ufficiale n°231.

Ecco la disposizione ordinata dal Consiglio Direttivo:

La sospensione, di ogni attività sportiva di ciascun Campionato e Torneo organizzato dal C.R. Lazio, senza esclusione alcuna fino al 15 marzo 2020 compreso, con conseguente slittamento dei calendari di due settimane rispetto alla data inizialmente prevista, assicurando, nel contempo, il rispetto dei tempi previsti dalla Lega Nazionale Dilettanti e dal Settore per l’Attività Giovanile e Scolastica, per le comunicazioni relative alle squadre interessate alla disputa delle manifestazioni a carattere nazionale (finali nazionali e gare spareggio/promozione)”.