Mercato: Sora, Ivan Reali va al Terracina. Tre innesti per il Torrice

Ivan Reali

Ancora una cessione in casa Sora. Un addio doloroso per la piazza bianconera visto che a lasciare la squadra di mister Alessio Ciardi è Ivan Reali. D’accordo con il club del presidente Giovanni Palma, infatti, il classe 1991 ha risolto il suo accordo per accasarsi altrove. E, nello specifico, Reali è andato a rinforzare una rosa di spessore come quella del Terracina, compagine allenata dal ciociaro Fabio Gerli. I volsci hanno salutato così dell’ormai ex centrocampista bianconero:

“L’ASD Sora Calcio 1907 comunica di aver liberato il calciatore Ivan Reali, accasatosi al Terracina in Promozione. Un grazie a Ivan per il grande contributo dato in due campionati e mezzo in maglia bianconera e un grande in bocca al lupo per il futuro”.

Le dichiarazioni di Ivan Reali 

“Sono già passati due anni e mezzo dalla prima volta che indossai la maglia bianconera. Una maglia che ho sempre onorato, portandola sudata a fine di ogni partita. Oggi 19 dicembre finisce un ciclo che avrei voluto non finisse mai, ma facendo questo sport si sa che a volte bisogna prendere decisioni o siamo costretti a prenderle per il nostro bene.
Ho solo sentimenti di enorme gratitudine per questa società e soprattutto per questi tifosi che hanno il Sora nella pelle. Li ringrazio per l’affetto ricevuto in ogni momento, mi sono sentito a casa dal primo giorno.

Ho avuto in campo e nello spogliatoio un fantastico gruppo di compagni. Vado via con la consapevolezza di aver trovato dei veri amici in quello spogliatoio. Auguro a tutto il Sora Calcio 1907 le migliori fortune sperando di rivederli nel calcio che merita questa piazza!
Un grazie a tutti!” 

Mercato, Prima Categoria 

Tre innesti e un addio in casa Torrice. Mister Sacchetti potrà contare su Frezza, Papa e sull’estremo difensore Gori, ex Tecchiena. Al contrario, però, percorso inverso per Roberto Marcoccia, portiere che va a difendere i pali dell’undici di mister Mirabello.

Una uscita anche dal Principato di Colli. I monticiani salutano Alessio Patriarca, ceduto al Santopadre, ambiziosa compagine di Terza Categoria.