Morolo, parla mister Staffa: “C’è rammarico per il pari allo scadere con il Pontinia”

Gianluigi Staffa: il timoniere del Morolo

Gianluigi Staffa: il timoniere del Morolo. La compagine lepina staziona nelle zone delicate della graduatoria del girone B di Eccellenza a quota 24 punti ed arriva dal bruciante pareggio casalingo contro il Pontinia. Il tecnico biancorosso commenta il match di domenica scorsa ai microfoni di ghsport24:

“C’è del rammarico per la vittoria che ci è sfuggita negli ultimi cinque minuti, come già accaduto altre volte. Le condizioni del nostro campo non permette di stare tranquilli per novanta minuti. Loro hanno sfruttato l’unica occasione capitata, mentre noi abbiamo sprecato alcune occasioni ghiotte. Peccato per il risultato finale, ma la prestazione dei ragazzi non è mancata. Questo campionato si sta rivelando privo di certezze alla vigilia delle partite. Tutto può accadere insomma”.

L’obiettivo principale rimane la salvezza per la compagine lepina:

“Certamente non siamo una squadra attrezzata come altre, anche se potevamo meritare più punti in graduatoria. Però ci sono compagini che hanno speso molto e non riescono ancora ad esprimersi secondo le attese o a dominare il campionato. Ad esempio pensavo che l’Insieme Ausonia potesse vincerle tutte, ed invece qualche passo falso nel girone di ritorno c’è stato. Vorrei essere io l’allenatore dell’Ausonia, perché è una formazione davvero forte. Noi siamo un gruppo molto giovane che lotta ogni domenica per un campionato sicuramente diverso”.

Ed ora massima concentrazione per la trasferta in casa dell’Audace:

“Domenica incontriamo un’altra squadra particolare. In estate hanno speso più di noi acquistando giocatori di categoria superiore. Ad un certo punto del torneo sembrava potessero aspirare alle posizioni di vertice nel girone B, ma poi non ha mantenuto una  certa continuità. Troveremo di fronte una compagine imprevedibile. Tanto dipenderà dalla qualità della nostra prestazione”.

Gianluigi Staffa: il timoniere del Morolo. Un gruppo di ragazzi grintosi con qualche bandiera come capitan Santarelli.