Città di Paliano no limits, nel segno di Yuri Fazi

Nel segno di Yuri Fazi
Fonte: Facebook ASD Polisportiva Città di Paliano

Pro Cisterna 0 – Paliano 2

Nel segno di Yuri Fazi. Il Città di Paliano mette a referto la sesta vittoria stagionale e vola al terzo posto in classifica, a quota 21 punti. Sul campo della Pro Cisterna Latina Scalo Sermoneta è decisiva la doppietta del bomber biancorosso.

La cronaca

A Norma il primo tempo è abbastanza soporifero. Le due squadre si conoscono bene visto che hanno già incrociato le lame in Coppa Italia. Ci prova Tortora per i padroni di casa, palla fuori, mentre per gli ospiti si registra un acuto di Tenkorang, para a terra Maltempi.

Nella ripresa il match continua ad essere equilibrato fino al classico episodio a sbloccare la contesa. Corre il 23′ quando Porzi raccoglie un cross e calcia di prima intenzione, braccio largo di un difensore e calcio di rigore. Dal dischetto Yuri Fazi è implacabile.  I pontini non reagiscono e al 36′ arriva il raddoppio: Leonardo Martinoli, al rientro in campo dopo sei mesi di assenza, serve ancora Fazi sulla sinistra e l’attaccante non si fa pregare. Salta un avversario e fredda ancora il portiere di casa Maltempi, 0-2 e gol numero 300 in carriera per il bomber a disposizione di mister Francesco Russo. Mai come adesso, il Paliano vola. Nel segno di Yuri Fazi.

Il tabellino

Pro Cisterna: Maltempi, Bencivenga, Di Mario (30’st Finotti), Mirti (30’st Valentino), Baylon, Di Gioacchino, Tortora (36’st De Gennaro), Vartolo (38’st Utzeri), Venerelli, Scacchetti, Di Lelio (24’st Vanini). A disposizione: Salvini, Martellaci, Del Prete, Carturan. Allenatore: Campagna

Città di Paliano: Esposito, Borgia, Ziantoni, Lustrissimi, Cesarina, Romaggioli, Ventura (35’st Pepe), Porzi (40’st Ronci), Tenkorang (30’st Martinoli), Matozzo, Fazi. A disposizione: Maccariello, Moratti, Manni, Pesce, Appodio, Romano. Allenatore: Russo

Arbitro: Bosco della sezione di Ostia Lido
Assistenti: Esposito di Formia e Di Bella di Ostia Lido

Marcatori: 23’st rig. e 36’st Fazi
Ammoniti: Altobelli, Monaco Di Monaco, Boninsegna.