Sora e il sogno chiamato Serie D: le parole di Gianluca Parente

Sora Serie D

Il Sora punta dritto verso la Serie D. Dalle parti dello stadio “Claudio Tomei” non hanno mai nascosto l’intenzione di rivendicare il diritto per un posto nella quarta serie nazionale. L’emergenza sanitaria del Coronavirus aveva infatti bloccato il torneo di Eccellenza laziale con i bianconeri in piena lotta per le posizioni di vertice. Il vice-presidente volsco Gianluca Parente ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni ai nostri microfoni.

“Siamo convinti che il Sora abbia meritato sul campo tutto questo. Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un dossier inequivocabile da dove si evince il merito sportivo che, unito agli sforzi finanziari di Dicembre, stava dando i suoi risultati. Oltre questo ci sono valori oggettivi imprescindibili quali la solidità del Presidente Palma ed il progetto pluriennale, le strutture ed il blasone storico di una delle società calcistiche più importanti del Lazio e di tutto il comprensorio. Non dimentichiamo il settore giovanile che da sempre ha lavorato e continuerà a farlo per poter forgiare calciatori degni delle serie professionistiche”.

La competitività prima di tutto

“Come già si è dimostrato grazie alla lungimiranza del Presidente Palma abbiamo sempre voluto essere competitivi. Non ci dimentichiamo che quest’anno avevamo in campo profili di alto spessore. Quindi in Serie D vedremo un Sora altamente competitivo con tutto il rispetto delle future compagini”.

Massima attenzione anche al settore giovanile

“Credo che la Juniores Elite sia davvero pieno di giocatori interessanti. Ne abbiamo visti molti. Saremo pronti anche per il campionato nazionale Juniores. di certo con la consapevolezza che i giovani debbano allenarsi e giocare per raggiungere risultati e migliorarsi sempre di più.

Ci tengo a ricordare che abbiamo un gruppo importante nelle giovanili che sono Allievi e Giovanissimi che quest’anno davvero hanno dato il meglio di loro. Abbiamo ottenuto risultati importanti e continueremo a lavorare su ognuno di loro. La cosa che più ho apprezzato è l’attaccamento ai colori bianconeri che fin dai primi calci è forte. Questo è quello che vogliamo infondere. La mentalità e la buona educazione, la voglia di migliorarsi e perché proprio da errori che si cresce e si impara, nello sport come nella vita. Vogliamo continuare ad essere per loro un punto di riferimento, una seconda scuola, una seconda famiglia”.

Insomma, per i tifosi bianconeri si prospetta una stagione tutta da vivere.  Dieci giorni fa, tramite un comunicato stampa, il Presidente del Sora Giovanni Palma aveva fermamente confermato il totale impegno per la piazza volsca.

“L’A.S.D. SORA CALCIO 1907 in persona del Presidente Avv. Giovanni Palma smentisce categoricamente ogni possibilità di disimpegno relativamente al progetto sportivo per la prossima stagione sportiva. Sono da ritenersi prive di fondamento le notizie apparse a mezzo stampa circa il subentro in altre piazze di serie D quali: Portici, Nocerina, Giulianova.

In questo momento la Società tutta è impegnata fortemente nel far valere i meriti sportivi ed il blasone della piazza affinché l’A.S.D. SORA CALCIO 1907 rientri, a pieno titolo, negli 8 posti ancora a disposizione per la promozione in Serie D, certi di averlo meritato sul campo”.