Ultima fatica del 2019, Nesta: “Vogliamo chiudere bene”

Ultima fatica del 2019
Fonte: Facebook Frosinone Calcio

Ultima fatica del 2019 per il Frosinone. Domani i canarini saranno di scena a Pisa dove si chiuderà il girone di andata. Allo stadio “Arena Garibaldi” l’obiettivo è riscattare le due sconfitte consecutive maturate a Benevento e allo “Stirpe” contro il Crotone. La classifica vede il Frosinone ancora in zona play-off ma, in caso di ulteriore passo falso, la situazione si complicherebbe in modo sostanziale. Vero che bisogna guardare alle squadre in lotta per la promozione ma, allo stesso tempo, c’è da stare attenti dietro perché la zona play-out non è così lontana.

La conferenza di Alessandro Nesta

“Verranno tutti a Pisa anche se Rohden e Capuano non sono a disposizione. Valuteremo le condizioni di Beghetto: se riuscirà a recuperare dal problema alla spalla sarà in campo dal primo minuto. Turnover? Sicuramente cambieremo qualcosa, due partite consecutive pesano. Il Pisa è una squadra con un grande ritmo, simile al Cittadella per alcune cose. Grande gamba e tanto entusiasmo. Giocano col 3-5-2 ma tante volte hanno utilizzato il 4-3-2-1 o il 4-3-1-2. Il modulo varia, hanno tante soluzioni. Ed è una squadra temibile in casa”.

Nel reparto offensivo potrebbe giocare Novakovich dal primo minuto al posto di uno tra Ciano e Dionisi. E sul mercato è proprio un attaccante il primo nome sul taccuino. 

“Per me Dionisi e Ciano non hanno fatto male contro il Crotone. Anche se hanno caratteristiche diverse dall’attaccante d’area. Con la società siamo d’accordo su tutto. Bisogna vedere se sul mercato c’è meglio di quello che abbiamo. Ma ora l’obiettivo è chiudere l’anno bene a Pisa. E poi ne parliamo con calma”.

Ultima fatica del 2019 per il Frosinone. A Pisa servono tre punti per chiudere bene il girone di andata e riprendere la corsa dopo due sconfitte di fila.