Frosinone – Benevento: notte fonda per i ciociari, play-off a rischio

Frosinone - Benevento
Fonte: Facebook Benevento Calcio

Frosinone – Benevento, la cronaca di un suicidio calcistico. Il silenzio del “Benito Stirpe”, al termine del match perso contro il Benevento, è quantomai assordante. I sanniti, già promossi in Serie A, sembrano una squadra alla ricerca disperata di punti mentre i ciociari, ancora in lotta per un posto play-off, assomigliano molto ad una formazione appagata. Un paradosso vista la situazione di classifica. E, ad onor del vero, il match non trova un giudice nel punteggio: il 3-2 in favore dei sanniti, infatti, è risultato stretto per la truppa di Inzaghi.

LA CRONACA

Contro il Benevento arriva la quarta sconfitta nelle ultime sette gare e si capisce sin da subito che la serata dello “Stirpe” non sarà semplice. Dopo appena sette minuti, infatti, il giovane Di Serio timbra il suo primo centro stagionale sfruttando un errore clamoroso di Szyminski.

La reazione dei ciociari è veemente finché Novakovich supera Tuia e serve un “cioccolatino” a Brighenti che, a porta vuota, deve solo spingere in rete il pallone del pareggio. Ma il gol segnato sembra avere un effetto anestetico sul Frosinone che si scioglie come neve al sole nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione.

In questi 15 minuti diviene protagonista Caldirola che prima colpisce un palo clamoroso da meno di un metro e poi si riscatta con un colpo di testa vincente su angolo calciato benissimo da Kragl. Al 40’ arriva anche il tris: la firma è di Tello, ben servito da Sau.

A pochi istanti dal duplice fischio potrebbe arrivare anche il poker ospite ma ancora Caldirola, da pochi passi, non inquadra lo specchio della porta.

Nel secondo tempo Nesta manda subito in campo Paganini e il numero 7 ripaga la fiducia servendo a Dionisi l’assist per accorciare le distanze. Corre il 15’ quando l’attaccante reatino timbra il 2-3, ci sarebbe tutto il tempo per provare la rimonta e certificare un posto nei prossimi play-off ma il Frosinone non ha più benzina nelle gambe.

Arriva un altro stop. E adesso anche i play-off sono a serio rischio. Non hanno vinto, infatti, Pordenone e Cittadella ma dietro arrivano a grandi falcate Chievo Verona ed Empoli.

IL TABELLINO 

Frosinone – Benevento 2-3

FROSINONE: Bardi; Brighenti, Szyminski, Krajnc; Salvi (31’st Tribuzzi), Gori (17’st Maiello), Haas, Beghetto; Ciano (1’st Paganini); Novakovich (22’st Ardemagni), Dionisi. A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Verde, Citro, Ariaudo, Matarese, Vitale. Allenatore: Nesta

BENEVENTO: Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Barba; Tello (38’st Del Pinto), Schiattarella, Kragl (27’st Insigne); Improta (38’st Pastina), Di Serio (20’st Moncini), Sau (26’st Hetemaj). A disposizione: Manfredini, Gori, Rillo, Sanogo, Basit, Gyamfi, Gentile. Allenatore: Inzaghi

Arbitro: Sozza di Seregno

Marcatori: 7’pt Di Serio, 30’pt Brighenti, 38’pt Caldirola, 40’pt Tello; 14’st Dionisi
Ammoniti: Barba, Gori, Di Serio, Schiattarella, Tuia, Haas