Frosinone-Trapani, Baldini: “Mancato il cinismo”

Frosinone-Trapani, amarezza Baldini

Frosinone-Trapani, l’amarezza di Baldini. Il tecnico dei siciliani commenta la sconfitta dello “Stirpe” senza nascondere il suo dispiacere. Il Trapani, infatti, specie nella prima frazione di gioco non ha demeritato andando più volte a rendersi pericoloso dalle parti di Bardi. Il gol a freddo, probabilmente nell’unica sbavatura della prima frazione, ha inciso parecchio sulla sfida. Questa l’analisi di mister Francesco Baldini:

“Faccio fatica a rimproverare qualcosa ai  miei ragazzi sul primo tempo. abbiamo commesso un solo errore, quello sul gol preso all’inizio su un fallo laterale. Nella prima frazione abbiamo applicato tutto quello che avevamo preparato in settimana con il Frosinone che, in pratica, non ha mai tirato in porta. Nella ripresa, invece, non siamo entrati con le giuste motivazioni. Ci è mancato anche un pizzico di cinismo in fase di finalizzazione. Siamo una squadra prevalentemente giovane, ma ora bisogna far pasta e cominciare a pedalare con i risultati”.

Rimane qualche dubbio sul penalty concesso al Frosinone ad inizio secondo tempo. L’arbitro Robilotta ha sanzionato con la massima punizione il fallo commesso dal neo entrato Jakimovski ai danni di Luca Paganini. Frosinone-Trapani, l’amarezza di Baldini, non convinto del tutto dalla decisione:

“Sull’episodio del calcio di rigore dato al Frosinone, premesso che l’entrata del difensore è stata forse avventata, ho avuto l’impressione che il pallone si fosse spostato nella zona laterale rispetto alla naturale traiettoria”.