Paganini vale tre punti: il Frosinone supera lo Spezia

Missione compiuta

Missione compiuta. Il Frosinone torna al successo e convince nel match interno contro lo Spezia. Era, classifica alla mano, una gara molto complicata al cospetto di una diretta concorrente ma, finalmente, si è rivista quella squadra capace di entusiasmare nella prima parte di stagione.

Dopo le deludenti prestazioni messe in campo dal rientro post lockdown, questa sera al “Benito Stirpe” è tornato il Frosinone.

LA CRONACA

Nella prima frazione c’è solo la squadra ciociara. Lo Spezia può solo limitare i danni e al 13’ è sotto di un gol: merito di Rohden e Salvi, lo svedese confeziona un assist al bacio e il secondo, sul versante opposto, deve solo mettere in rete il suo primo centro con la maglia giallo-azzurra. Qualche minuto più tardi è ancora Rohden protagonista ma questa volta l’ex  Crotone, involatosi verso la porta avversaria, calcia alto da buona posizione. Prima dell’intervallo altre due buone opportunità per il Frosinone: ci prova prima Haas ma il suo destro si spegne fuori mentre al 44’ tocca a Novakovich mettere paura a Scuffet.

Nel secondo tempo tornano i fantasmi dalle parti dello “Stirpe”. Corre il 3’ quando Capuano trattiene Galabinov in area di rigore e l’arbitro Pezzuto concede il penalty. Dal dischetto l’attaccante bulgaro dello Spezia firma il pareggio.

Poi il match cala di intensità e vere occasioni da rete non si registrano finché Paganini, entrato in campo nel ruolo inedito di seconda punta, sovrasta Ferrer sul cross di Salvi e, di testa, realizza il definitivo 2-1 a sei minuti dal 90’.

Missione compiuta. Il Frosinone torna a sognare la promozione in Serie A.

Il tabellino

FROSINONE – SPEZIA 2-1

FROSINONE: Bardi; Brighenti, Szyminski, Capuano; Salvi, Rohden, Gori, Haas, D’Elia; Ciano (22’st Dionisi), Novakovich (32’st Paganini). A disposizione: Iacobucci, Bastianello, Ariaudo, Maiello, Beghetto, Matarese, Krajnc, Zampano, Ardemagni, Citro. Allenatore: Nesta

SPEZIA: Scuffet; Vignali (32’pt Ferrer), Terzi, Capradossi, Marchizza (1’st Vitale); Maggiore  (17’st Acampora), Bartolomei, Mora; Nzola, Galabinov, Gyasi (38’st Ragusa). A disposizione: Krapikas, Desjardins, Erlic, Bastoni, Gudjohnsen. All. Italiano

ARBITRO: Pezzuto di Lecce

MARCATORI: 13’pt Salvi; 5’st rig. Galabinov, 39’st Paganini
AMMONITI: Vignali, Salvi, Capradossi e il tecnico dello Spezia Italiano.