Perugia – Frosinone, le pagelle: Ciano irriconoscibile

Luca Paganini lotta su ogni pallone

La prova complessiva del Frosinone è sicuramente insufficiente. Sono in pochi a salvarsi nel match contro il Perugia: Iacobucci non ha colpe sui gol, Paganini corre e sgomita fino alla fine. Per il resto ben poco da salvare, compresa una condizione atletica che sembra essere insufficiente.

Bardi 5.5  Due buoni interventi prima di commettere un fallo di rigore evitabile. Nell’occasione rimedia anche un infortunio ed è costretto a uscire .

Iacobucci 6  Subisce due reti senza avere colpe e non deve compiere altri interventi.

Brighenti 5 Non si capisce perché, ancora una volta, viene schierato da terzino destro. Va spesso in difficoltà.

Ariaudo 5.5 Nessun errore evidente ma da elemento del suo calibro è lecito aspettarsi qualcosa in più.

Capuano 5,5 Vale lo stesso discorso fatto per il compagno di reparto: dovrebbe trascinare i suoi e, invece, partecipa alla confusione generale.

Beghetto 5 Purtroppo la solita storia: prezioso in fase offensiva con cross sempre pericolosi ma in fase difensiva è in costante difficoltà contro Buonaiuto.

Haas 4.5 Schierato a sorpresa nel cuore del centrocampo non detta mai i tempi della manovra. Mezzo voto in meno per il fallo da rigore.

Maiello 5 Entra per far cambiare ritmo ai suoi ma si attesta sulla falsariga dei compagni.

Gori 5 Sembra in ritardo di condizione, i centrocampisti del Perugia viaggiano a velocità doppia.

Tribuzzi 5,5 Al debutto in Serie B patisce l’emozione e una condizione generale di squadra dove non è lui il designato a “tirare la carretta”.

Trotta NG Sostituisce Tribuzzi non avendo né tempo né modo di farsi vedere.

Ciano 4,5  I due corner calciati in modo pessimo nel primo tempo fotografano la sua partita.

Paganini 6  Il gol arriva con un pizzico di fortuna ma, almeno, fornisce l’impressione di lottare su ogni pallone fino alla fine.

Novakovich 5  Riceve pochi palloni. Un corpo estraneo.