Giudice sportivo: tre giornate a Fasani dell’Hermes Giuliano di Roma

giudice sportivo
Fonte: Facebook Hermes Giuliano di Roma

Attraverso il comunicato ufficiale numero 236 sono arrivate le decisioni del giudice sportivo in merito all’ultimo turno di Prima e Seconda Categoria.

L’Atletico Pofi ha ricevuto una ammenda di Euro 150 “perchè nel corso del secondo tempo ed al termine della gara, propri sostenitori facevano esplodere alcuni petardi che, tuttavia, non provocavano conseguenze”. Inibito fino al 24 gennaio, invece, il massaggiatore dello Sterparo Guido Protani “per aver protestato nei confronti dei componenti la panchina avversaria”. Stesso sorte per il dirigente del Principato di Colli Andrea Patrizi “per essersi avvicinato alla panchina avversaria protestando nei confronti dei suoi componenti”.

Per quanto riguarda i calciatori, invece, una giornata di stop ad Alex Alviani (PC Isolaliri), Matteo Sisti (PC San Giorgio), Alessio Colone (Casalvieri), Roberto Bonavenia (Principato di Colli). Per recidività in ammonizioni, invece, una giornata fuori causa per Armando Rinaldi (Atletico Pofi), Stefano Landolfi (PC Isolaliri) e Davide Bonifazio (Torrice).

Dovrà fare a meno di tre pedine lo Scalambra Serrone. Fermati per una giornata Andrea Flavi, Edoardo Sterbini e Daniele Paladini. 

Seconda Categoria

Ammenda di Euro 100 all’Hermes  “perché propri sostenitori rivolgevano nel corso della gara insulti all’indirizzo dell’arbitro e ai calciatori della squadra avversaria”. Stesso importo comminato al Posta Fibreno “per ritardata presentazione in campo”.

Per quanto riguarda i dirigenti Diego Nardone (Amatori Vallemaio) e Oreste Quatrana (Trivigliano) inibizione fino al 24 gennaio “per proteste nei confronti dell’arbitro”.

Una giornata di stop “per aver proferito espressione blasfema” agli allenatori David Carnevale (Atletico Veroli) e Angelo Perfetti (Vis Sgurgola).

Fermati, infine fino al 31 gennaio gli assistenti all’arbitro di Pantanello Anagni e Sandonatese. Per Alvaro Del Monte sanzione arrivata “per aver rivolto all’arbitro espressioni offensive” mentre Benito Coletti viene fermato “per comportamento minaccioso nei confronti del pubblico”.

Per quanto riguarda i calciatori stop pesante per Federico Fasani. Il giocatore dell’Hermes Giuliano di Roma ha ricevuto tre giornate di squalifica “per aver colpito con un pugno al volto un calciatore della squadra avversaria senza provocare conseguenze fisiche”.

Un turno di stop, invece, per Fabio Iorio (Hermes Giuliano di Roma), Paolo Marcoccia e Riccardo Piroli (Atletico Supino), Oscar Bailonni (FC Supino), Cristian Proietti (Pantanello Anagni), Tullio Vecchione (Atina), Alessandro Valeri (Vis Sgurgola).