Ceccano Academy si allena sotto lo sguardo di Giuseppe Pisani

Giuseppe Pisani

Giornata particolare quella vissuta mercoledì pomeriggio presso il “Centro Sportivo Marini” da parte dei ragazzi nati nel 2008, 2009 e 2010 del Ceccano Academy. Ha fatto loro visita, infatti, Giuseppe Pisani, uno dei tecnici formatori del Milan Academy, con cui la società rossoblù è affiliata.

Insieme a Pisani era presente anche Riccardo De Martino, osservatore delle giovanili del Milan Academy per il Lazio. Sono stati accolti dal responsabile tecnico della Scuola Calcio Giuseppe Visentin, oltre ai tecnici rossoblù Giancarlo Mizzoni, Gianni Volpari, Valerio Fedele, Guido Compagnone e Luca Protani, i quali seguono nella crescita calcistica le giovani promesse del calcio ceccanese.

Giornata iniziata con delle esercitazioni tecnico-tattiche dirette proprio da Giuseppe Pisani e, a seguire, partitella tra i nati nel 2008 e 2009. In chiusura si è assistito invece all’esercitazione tecnica per i nati nel 2010. Questo terzo appuntamento (gli altri tre previsti si terranno a primavera e prima dell’estate) si è concluso infine con l’incontro tra i responsabili del Milan Academy e quelli del Ceccano Academy. Per questi ultimi una lezione teorica su quanto visto e osservato.

Le dichiarazioni di Giuseppe Pisani

“Questa è la terza volta che, in questa stagione, vengo qui a Ceccano. Come tecnico formatore sono impegnato, oltre che nel Lazio, anche in Sicilia, Campania ed anche in Algeria. Sono contento di questa affiliazione tra Milan e Ceccano perché ho notato che i tecnici e gli istruttori rossoblù seguono passo-passo la crescita dei ragazzi, anche attraverso le nostre direttive. Oggi in particolare, insieme all’amico De Martino, siamo qui per osservare la crescita di quattro-cinque elementi che da tempo stiamo seguendo. Ma sono rimasto favorevolmente impressionato anche da altri ragazzi che stanno dando risposte positive sia in termini tecnici che di crescita educativa e sociale. E questi sono principi e regole fondamentali per fa parte della famiglia Milan”.