Botta e risposta tra Morolo e Arce

Morolo 1 Arce 1

Morolo e Arce non svoltano: un punto che serve a poco per entrambe. Al “Marocco”  i locali di mister Staffa e l’Arce non vanno oltre il pareggio palesando evidenti difficoltà in questo inizio di stagione. Per Santarelli e soci, però, passi in avanti almeno sotto il profilo del gioco anche se l’impressione è che manchi un vero bomber in grado di finalizzare. Dall’altra parte, invece, tanto lavoro per mister Emiliano Adinolfi visto che il suo Arce fatica terribilmente nel mettere Calcagni in condizione di gonfiare la rete.

La cronaca

Il pareggio del “Marocco” è un risultato giusto, lo spettacolo in campo non è dei migliori. Nella prima frazione si inizia su ritmi alti ma per vedere un’occasione degna di questo nome bisogna attendere il 16’ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il colpo di testa di Nardi termina alto di poco. L’opportunità più ghiotta, però, capita alla mezz’ora ed è ancora del Morolo: da due passi, però, Incoronato non trova lo specchio della porta.

Morolo e Arce non svoltano

Nel secondo tempo non cambia molto sul terreno di gioco: tanti contrasti e le due difese a prevalere senza troppi patemi sui rispettivi attacchi avversari. Per sbloccare l’incontro servirebbe un episodio che, puntualmente, arriva al 17’: Marini si rende protagonista di una bella discesa sulla corsia sinistra ma la sua conclusione viene respinta in angolo da Santoro. Sugli sviluppi del corner è Meledandri a portare avanti il Morolo con un perfetto colpo di testa. Neanche il tempo di ordinare le idee e arriva la seconda fiammata di giornata: sponda perfetta di Calcagni per l’incursione di Pintori in area di rigore, il numero 7 infila il pallone sul palo lungo per il pareggio dell’Arce. Ci crede di più l’undici ospite e alla mezz’ora la squadra di mister Adinolfi protesta per l’atterramento in area di Shahinas, l’arbitro lascia correre e l’azione si conclude con la conclusione alta di Calcagni da buona posizione. Il Morolo sembra non averne più ma, dopo un paio di fiammate, anche l’Arce abbassa il ritmo fino al triplice fischio finale.

Il tabellino

Morolo: Palombo, Di Mambro, Marini, Meledandri, Nardi, Amico, Delle Monache (25’st Tani), Santarelli, Incoronato, Di Iacovo (34’st Petruzzelli), Laurato (39’st Cataldi). A disposizione: Loscalzo, Ceniccola, Reveco, Gargiulo, Uzoma, Tagliabue. Allenatore: Staffa

Arce: Santoro, Panzavolta, Gallo, Persechini (45’st Barra), Benedetti (24’st Colò), Casalese, Shahinas, Savone (31’st La Rosa), Pompili (3’st Courrier), Pintori, Calcagni. A disposizione: Tarquinio, Pescosolido L., Greco, Sanna, Lombardi. Allenatore: Adinolfi

Arbitro: Prencipe di Tivoli
Assistenti: Ferati di Latina e Mancuso di Roma 1
Marcatori: 17’st Meledandri (M), 20’st Pintori (A)
Ammoniti: Savone (A), Pompili (A), Persechini (A), Casalese (A), Amico (M)
Note: recupero 1’pt e 4’st. Spettatori presenti circa 300.