Giudice sportivo: respinto il ricorso del Morolo

Morolo

Attraverso il comunicato ufficiale numero 258 sono state rese note le decisioni del giudice sportivo in merito ai campionati di Eccellenza e Promozione. Nel massimo campionato regionale respinto il ricorso del Morolo. Il club lepino aveva contestato il regolare svolgimento del match contro il Gaeta poiché la società pontina ha presentato all’arbitro distinta relativa alla gara contro il Palestrina. Il Morolo, infatti, sostiene che l’incontro si sia disputato senza il riconoscimento e la corrispondenza degli atleti che hanno partecipato. Il giudice sportivo, però, non ha accolto l’istanza in quanto “si è trattato di un errore materiale nella compilazione della distinta”.

Per quanto riguarda i calciatori è stato fermato per una giornata Marco Capuano del Morolo per recidività in ammonizioni. Stessa sorte per Gregorio Altobelli dell’Insieme Ausonia.

Promozione

Ammenda di Euro 150,00 per la Polisportiva Tecchiena “perché propri tesserati non identificati danneggiavano una doccia all’interno dello spogliatoio loro riservato. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati”.

Ammenda di Euro 100,00, invece, all’Alatri “perché persona non identificata rivolgeva all’arbitro espressioni offensive”.

Squalificato per due gare l’allenatore del Roccasecca, Lorenzo Pittiglio “per aver rivolto all’arbitro espressioni offensive”.

Per quanto riguarda i calciatori, infine, l’Atletico Cervaro perde per una giornata Francesco Gennari e Marco Pascarella mentre il Città Monte San Giovanni Campano non avrà Samuele Faliero e Roberto Celenza per il big match di San Pietro Infine contro l’undici di Fargnoli.

Un turno di stop anche per Loris Marandola del Real Cassino Colosseo, fuori causa per la gara sul terreno di gioco della Lupa Frascati.

GUARDA IL CALENDARIO