Il ds Alessandro Cianfrocca: “Vi racconto la favola Guarcino”

Alessandro Cianfrocca

Il sogno è divenuto realtà. Dopo una cavalcata che entrerà nella storia la Virtus Guarcino può finalmente festeggiare la sua prima volta in Promozione. La sospensione dei campionati dilettantistici a causa del Covid-19, infatti, ha congelato la classifica del girone I di Prima Categoria con l’undici di mister Strambi in vetta.

Una vera e propria favola quella del sodalizio caro al presidente Urbano Restante che, con poche risorse a disposizione ma con tanta voglia di stupire, si è conquistato un posto nella seconda categoria regionale. Tra gli artefici del successo c’è anche il direttore sportivo Alessandro Cianfrocca, il quale ha “visto” la Virtus Guarcino issarsi dalle categorie minori fino alla Promozione.

Le dichiarazioni di Alessandro Cianfrocca

“Sicuramente ad inizio stagione avevamo l’obiettivo di disputare un campionato di vertice ma, allo stesso tempo, eravamo consapevoli della presenza di squadre molto più attrezzate di noi. Il segreto per vincere? Direi il gruppo, o meglio la nostra è una vera famiglia. E lo è da tanti anni perché la nostra politica è proprio quella di valorizzare i giovani del comprensorio. tant’è che circa un terzo della rosa è composta da ragazzi di Guarcino”.

La prima volta in Promozione per una paese di 1500 abitanti è senza dubbio una emozione grandissima. 

“L’emozione è evidente. Il nostro presidente che è anche il sindaco di Guarcino si è commosso. Sinceramente non ci aspettavamo di raggiungere questo obiettivo storico”.

Il girone I si è contraddistinto per l’alto livello delle formazioni al via. Da PC Isola Liri ad Atletico Pofi passando per Principato di Colli e Castro dei Volsci. E, ovviamente, la sorpresa Virtus Guarcino. 

“Ci siamo resi conto della possibilità di realizzare il nostro sogno quando, al “Nazareth” di Isola Liri davanti a circa 500 persone, siamo usciti dal campo con l’amaro in bocca dopo essere stati in vantaggio fino a pochi minuti dal termine. In quel frangente probabilmente abbiamo capito di essere “diventati grandi” e di poter competere fino alla fine per la promozione”.

Un traguardo del genere merita una dedica speciale da parte di Alessandro Cianfrocca. 

“Sicuramente un pensiero va a tutta la società che non ci ha fatto mancare nulla. E poi al mister che ha fatto la differenza in diverse circostanze. E, inoltre, un ringraziamento va a tutti i ragazzi, alcuni dei quali hanno rinunciato a piazze più prestigiose per sposare il progetto del Guarcino. Personalmente, però, voglio fare una dedica a mia madre che, come la nostra squadra sul campo, ha lottato e vinto la sua battaglia”.

In vista della prima volta in Promozione la Virtus Guarcino è già al lavoro per farsi trovare pronta.

“Senza dubbio faremo il possibile per raggiungere la salvezza. Non partiremo mai sconfitti ma, allo stesso tempo, sappiamo che il prossimo campionato sarà una sorta di premio che ci siamo regalati. Non abbiamo il budget di altre squadre ma, con tanta passione e dedizione, allestiremo una rosa infondata sui giovani del territorio. Ci tengo a sottolineare, infine, lo sforzo della società che sta realizzando un campo di calcio a 8 per migliorare il centro sportivo a disposizione di prima squadra e settore giovanile”.