Casalvieri: mister Maurizio Rufo crede nella salvezza

Posta Fibreno
Maurizio Rufo

Il Casalvieri di mister Maurizio Rufo sta attraversando un periodo complicato nel girone I di Prima Categoria. Dopo sette risultati utili consecutivi, la compagine ciociara ha inanellato quattro sconfitte (ultima quella di domenica scorsa contro il Principato di Colli). Un calo di rendimento che è diretta conseguenza dell’esodo di molti giocatori della rosa, i quali hanno deciso di trasferirsi altrove. Nonostante ciò, l’obiettivo non cambia: per i gialloblù la salvezza è una priorità e va raggiunta ad ogni costo. Per questo motivo la società sta lavorando per rafforzarsi. Di seguito le dichiarazioni rilasciate da mister Maurizio Rufo a ghsport24.it.

Mister, complice la partenza di parecchi calciatori, la squadra ha subìto un brusco calo rispetto alle prime sette giornate. Come valuta la situazione attuale?

“È vero parecchi giocatori se ne sono andati, lasciandoci con poche alternative in panchina. Al momento sto impiegando diversi fuori quota, i quali pagano sicuramente l’inesperienza. Devo dire però che vedo un atteggiamento molto positivo da parte di questi ragazzi, il che mi lascia davvero ben sperare per il futuro”.

A livello numerico la rosa è piuttosto scarna. Come state lavorando per ovviare a questo problema?

“Il direttore sportivo Colella si sta dando un gran da fare per garantirci una rosa più profonda. Il suo impegno è encomiabile, ho molta fiducia nel suo operato. Staremo a vedere cosa succederà nei prossimi giorni, ma è indubbio che qualcosa va fatto”.

Ha parlato di atteggiamento positivo da parte dei più giovani. Al di là delle ultime sconfitte, vede nella squadra le qualità per uscire fuori da un periodo difficile?

“Sinceramente sono molto soddisfatto delle recenti prestazioni. Seppur sconfitti, abbiamo sempre dato battaglia, lottando su ogni pallone dal primo all’ultimo minuto. Questa è una cosa che fa molto piacere, perchè significa che c’è attaccamento alla maglia. Stiamo dimostrando che possiamo conseguire i nostri obiettivi, nonostante le defezioni”.

Domenica siete attesi dalla trasferta contro lo Scalambra Serrone, formazione in piena zona play-out. Che gara si prospetta?

“La coperta è cortissima. Siamo contati, per cui credo che sarà un match molto duro. Detto ciò, scenderemo in campo con l’intento di prenderci i tre punti. Abbiamo rispetto nei confronti dello Scalambra, ma siamo fiduciosi nelle nostre capacità”.