Le pagelle del 2019: Virtus Guarcino e PC Isolaliri, solo applausi!

Allungo in vetta al girone I

Il girone I di Prima Categoria ha chiuso l’anno all’insegna dell’equilibrio. Soprattutto in testa alla classifica è tutto possibile con quattro squadre in pochi punti e con un altro paio che forse non hanno abbandonato velleità di reinserirsi nella lotta per il primato. Una situazione diametralmente opposta a quella di dodici mesi orsono quando il Ceccano faceva un campionato a parte con il solo Sporting Pontecorvo capace in qualche modo di tenere il passo di Carlini e compagni.

Una Prima Categoria che ha regalato piacevoli sorprese e qualche delusione. Andiamo a vedere nel dettaglio le pagelle del 2019 delle formazioni partecipanti al girone I.

Le pagelle del 2019

VIRTUS GUARCINO: 9

Dopo la salvezza tranquilla della passata stagione è la grande sorpresa di questo campionato. La capolista sta portando avanti un cammino di grande sostanza. In casa del Guarcino finora nessuno è uscito con punti; un fattore decisivo che potrebbe pesare molto anche nel proseguo.

PRO CALCIO ISOLALIRI: 9

Neopromossa solo sulla carta. I biancorossi possono far valere una rosa sapientemente mixata, la fusione di giovani di belle speranze e di elementi di esperienza sta pagando. Una delle favorite alla vittoria finale e l’esito del ricorso della gara contro Colli potrebbe dargli una ulteriore spinta in alto. Il “Nazareth” sempre più affollato è un’altra bella vittoria.

CASTRO DEI VOLSCI: 8

Un’altra squadra rispetto a quella che nella passata stagione concludeva con 31 punti all’attivo. Il 2019, infatti, si chiude a quota 25 nonostante gli ultimi tre risultati abbiano leggermente appannato un campionato che resta di livello. Voto alto per un club che ha saputo integrare ma non stravolgere la rosa di mister Caracci.

PRINCIPATO DI COLLI: 8

Dopo il torneo di assestamento concluso con la salvezza, dalle parti del “Margherito” si punta in alto. Una delle sole tre formazioni del campionato a non conoscere ancora la parola sconfitta. Gli manca forse qualche punto in partite che poteva e doveva portare a casa. Nel ritorno è chiamata ad alzare i giri di un motore di grande cilindrata.

PRO CALCIO SAN GIORGIO: 8

Nelle note liete di queste pagelle del 2019 c’è la PC San Giorgio. Il 2018/2019 è terminato con una bella salvezza. Ora è sesta in classifica a fine anno, un risultato che in pochi avrebbero pronosticato. La squadra di Passalacqua ha massimizzato le occasioni capitate vincendo sempre contro le formazioni della zona destra della graduatoria e strappando punti a squadre più quotate. La valorizzazione del settore giovanile è sicuramente il fiore all’occhiello.

TORRICE: 7

Lo scorso anno ha faticato molto per mantenere la categoria. Ora sembra diverso. L’undici di Sacchetti subisce tanti gol ma ne segna altrettanti e nessuno contro di loro può essere sicuro di vincere in partenza. In più da qualche settimana ci propone il talento di Bruno Donizete, due piedi da serie A brasiliana di un paio di stagioni fa.

ARNARA: 6,5

Neopromossa che sta rispettando la tabella di marcia. Partita forte, poi ha piano piano perso, complice anche qualche infortunio di troppo, la spinta delle prime giornate. L’obiettivo dichiarato, la salvezza, non sembra comunque in dubbio. La vittoria nel derby è stato sinora il punto più alto.

REAL SANVITTORESE: 6,5

Ormai è una habitué della Prima Categoria. Campionato tranquillo lo scorso anno e cammino in linea con le attese della vigilia con qualche pareggio di troppo in questa stagione. In classifica poteva avere forse qualche punto in più ma con una differenza reti di -1 è difficile pensare ad una posizione molto migliore. La nota positiva è che subisce pochi gol, un fattore che  paga sempre.

ATLETICO POFI: 6

Quarto posto entusiasmante nello scorso campionato. Quest’anno era partita con la voglia di essere tra le prime. Ma i punti di distacco dal vertice sembrano tanti per pensare ad un reinserimento nel gruppo delle prime quattro ma se c’è una squadra che può riuscire nell’impresa è proprio quella di Valenti. Ha bisogno di una striscia vincente e le prossime gare sembrano fatte apposta.

Le pagelle del 2019, le insufficienze 

ATLETICO ARPINO: 5,5

Con una rosa non molto diversa da quella che aveva chiuso al settimo posto nello scorso campionato di Seconda era difficile pretendere molto di più. Nella seconda parte di stagione occorre lavorare sulla prolificità di un attacco che segna un gol a partita. Troppo poco per compensare una difesa che ne subisce quasi 2,5. Le ultime due posizioni comunque, sembrano distanti e questo è l’aspetto più positivo.

STERPARO: 5,5

Aveva entusiasmato per lunghi tratti dello scorso campionato. Ma il 2019 si chiude con gli stessi punti dei cugini e non è un gran risultato. Il cambio di allenatore conferma che qualcosa non va e che il rendimento è al di sotto delle attese. Nota statistica: tutte e cinque le gare perse sono maturate con un solo gol di scarto. Segno che la squadra se la gioca con tutti ma pecca in concretezza.

SAN GIOVANNI INCARICO: 5

Si ripartiva dal quinto posto e da una buona dose di ottimismo. E, invece, tredici punti in dodici gare sono troppo pochi per una squadra che doveva stare molto più in alto. I numeri ci raccontano di una formazione che segna come una squadra importante ma che subisce gol come una compagine che lotta per salvarsi.

CASALVIERI: 4,5

Il 2019 va in archivio con una retrocessione e un campionato che sta prendendo una brutta piega da diverse settimane. Il voto sarebbe anche più basso se non fosse che nelle ultime settimane l’esodo di parecchi elementi ha lasciato Rufo con tanti buchi da coprire e con una rosa ridotta all’estremo.

CITTA’ DI CEPRANO: 4,5

Il Città di Ceprano non sta rendendo come molti, anche in società, probabilmente si attendevano. In particolare grida vendetta il numero zero nella casella delle vittorie casalinghe. Inoltre l’aver raccolto un solo punto nelle due gare con Collepardo e Scalambra è davvero un brutto segnale.

SCALAMBRA SERRONE: 4

Il voto rispecchia i punti totalizzati fino a questo momento. Una squadra frutto di un inizio stagione che ha segnato un ridimensionamento importante anche a livello societario. Lontana parente di quella che lo scorso anno aveva ben figurato nel girone romano. Qualche segnale di crescita, comunque, nelle ultime gare si è visto e su questi si conta per una seconda parte di stagione migliore.

ATLETICO COLLEPARDO: 4

Dove è finito il Collepardo capace di mettere insieme 40 punti nello scorso campionato? Oggi il rendimento parla di sei gol fatti e trentanove subiti. Difficile ipotizzare una crescita della squadra capace di riaprire speranze in ottica salvezza, ma nel calcio mai dire mai. Resta solo la speranza ma le pagelle del 2019 sono negative.

GUARDA LA CLASSIFICA