Prosegue il testa a testa per la vetta! Non si ferma il Principato di Colli

Prosegue il testa a testa

Prosegue il testa a testa tra Virtus Guarcino e Pro Calcio Isolaliri per il primato nel girone I. Le due squadre hanno superato indenni la terzultima di andata ma le rispettive vittorie, contro Casalvieri e Real Sanvittorese, sono arrivate all’ultimo assalto di due gare a dir poco combattute e tirate. In terza posizione si fa largo il Principato di Colli.

Prosegue il testa a testa per la vetta

La capolista batte all’ultimo assalto un Casalvieri che si presenta alla gara con undici uomini contati. Il match si mette subito bene per i padroni di casa che trovano il vantaggio dopo soli 8’ con Fanella. La partita sembra in discesa per la capolista ma il Casalvieri dimostra di non essere venuto a Guarcino in gita e al 20’ pareggia grazie ad un gol di Imoudu. La rete disorienta la squadra di Di Rocco che non riesce a sfondare il muro difensivo degli ospiti che reggono fino al 90’. Fatale però è il recupero perché al 92’ il Guarcino passa con Bianchi che trasforma il rigore che vale la vittoria.

Ancora più movimentato è stato l’incontro tra Real Sanvittorese e Pro Calcio Isolaliri. I biancorossi hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione della Sanvittorese che ha conteso la vittoria sino al termine. Ed in questo caso il termine equivale al minuto 99 perché il direttore di gara ha concesso ben 9’ di recupero. I gol: apre le danze Gatti al 21’. La reazione della Pro Calcio non si fa attendere e al 35’ arriva il pareggio grazie a Merolle. La gara resta vibrante e combattuta, forse troppo vista la folta pattuglia di calciatori che finiscono sul taccuino del direttore di gara tra espulsi ed ammoniti. La gara si decide quando Landolfi realizza la rete che consente agli ospiti di iniziare nel migliore dei modi l’anno nuovo.

Il match di cartello della settimana va al Principato di Colli che sbanca il campo del Castro dei Volsci e resto solitario in terza posizione. Anche in questo caso è andata in scena una partita poco adatta ai deboli di cuore. I colligiani chiudono il primo tempo in vantaggio colpendo con Sementilli. Il Castro, però, è ben lungi dal voler uscire di gara e al 65’ pareggia con Adragna. Il match sembra destinato a concludersi con un pareggio ma i fuochi d’artificio sono solo rinviati agli ultimi 5 minuti quando un mortifero uno-due di un Bruni consente alla squadra di Sperduti di portare a casa tre punti  pesanti.

Sorpresa Pro Calcio San Giorgio

Prosegue il testa a testa

Continua a stupire la Pro Calcio San Giorgio che miete un’altra vittima illustre. In questa circostanza è l’Atletico Pofi a tornare a casa con una sconfitta dalla trasferta sul campo della squadra di Passalacqua. L’undici di casa chiude  i conti nel primo tempo andando al riposo avanti di 3 gol grazie ai centri di Di Netta (doppietta) e Di Vito. Solo nel finale il Pofi riesce a mettere fuori la testa segnando la rete della bandiera firmata da Fortini su rigore.

Va allo Sterparo l’attesa sfida, una sorta di derby, con il Torrice. La squadra di Vescovi pigia subito sull’acceleratore e allunga chiudendo la prima frazione con 2 reti di vantaggio firmate da Cioffi e Cretaro. Al 52’ il Torrice torna in gara con un rigore trasformato dal Donizete ma pochi minuti dopo ancora Cretaro ristabilisce le distanze tra le due squadre.Gli ospiti tornano sotto nel finale con la rete di Drogheo ma lo Sterparo resiste e porta a casa la vittoria.

Si dividono la posta in palio Città di Ceprano e Arnara che chiudono la sfida sull’1-1. Un risultato che forse non accontenta nessuno perché gli ospiti, passati in vantaggio ad inizio ripresa, si sono fatti raggiungere nel finale dalla rete del cepranese D’Orazio. 

La lotta salvezza

Spicca la generosa ma non premiata prestazione dello Scalambra Serrone che si arrende solo alla giornata di grazia di un Matteo Sabetta capace di segnare ben 3 volte e regalare al San Giovanni Incarico una vittoria che a pochi minuti dal termine sembrava utopia. I gol: al 20’ Sabetta porta in vantaggio la squadra di casa trasformando un calcio di rigore. Lo Scalambra è dentro la gara e nella ripresa ribalta il risultato. Al 60’ Paladini e al 75’ Maurizi portano in vantaggio gli ospiti. I serronesi, però, non hanno fatto i conti con il Sabetta-time e cioè gli ultimi 5’ di gara. All’85 l’attaccante pareggia, ancora dal dischetto, e all’87’ segna, sfruttando alla perfezione un cross di Capocci, il definitivo 3-2.

Tante reti anche nel match tra Atletico Collepardo e Atletico Arpino. Dopo l’iniziale gol del vantaggio ernico firmato da Nicorescu, gli arpinati prendono in mano le redini della partita e segnano tre volte nel primo tempo con Cinelli, Capuano e Arcese. La gara, però, non è finita perché ad inizio ripresa la rete di Del Vescovo rimette in partita il Collepardo che prova a spingere alla ricerca del pareggio. Impresa non riuscita perché in pieno recupero l’Arpino chiude i conti con Mastroianni.

GUARDA LA CLASSIFICA