Atletico Cervaro, Fargnoli : “Contro il Roccasecca ci aspetta una partita difficile”

Atletico Cervaro

Dopo la sconfitta nello scontro diretto contro il Monte San Giovanni Campano, l’Atletico Cervaro riparte dalla gara di Roccasecca. L’obiettivo degli uomini di mister Gianni Fargnoli è quello di mantenere il contatto con le prime tre della classe. Attualmente la compagine biancoblu occupa il quarto posto in graduatoria a cinque lunghezze di distanza dal Ferentino terzo in classifica. Gianni Fargnoli presenta la sfida di domani contro il Roccasecca, tracciando al contempo un piccolo bilancio sulla stagione:

Mister che partita si aspetta domani in quel di Roccasecca?

“Credo che sarà una gara molto complicata. Giocare a Roccasecca non è facile per nessuno, molte squadre importanti hanno perso punti contro la squadra di Pittiglio. Affrontiamo una formazione che ci ha eliminato dalla Coppa e che quindi sa come metterci in difficoltà. Bisognerà fare molta attenzione”.

Contro il Monte San Giovanni è arrivata una sconfitta, ma la squadra ha fatto una buonissima prestazione…

“Innanzitutto ho fatto i complimenti ai calciatori del Monte e soprattutto a mister Angelo Bottoni, una persona che stimo profondamente. È una squadra costruita per vincere con un allenatore vincente. Detto ciò, credo che il risultato finale non abbia rispecchiato l’andamento del match. Abbiamo costruito diverse occasioni per segnare, ma purtroppo non siamo stati cinici”.

Dov’è che l’Atletico Cervaro può migliorare? Detto che parliamo della seconda miglior difesa…

“Io rimango estremamente soddisfatto di ciò che i ragazzi stanno facendo. Nel calcio poi si può sempre migliorare e crescere. Probabilmente ci manca un pizzico di cattiveria agonistica sottoporta, perché raccogliamo meno di quanto produciamo in fase offensiva. Per il resto non posso rimproverare nulla alla squadra”.

Qual è l’obiettivo da qui al termine della stagione? Provare ad arrivare fra le prime tre?

“La speranza è quella di mantenere quantomeno questa posizione. È normale poi che essendo a cinque punti dal Ferentino proveremo a giocarci ogni domenica delle opportunità per accorciare il divario e raggiungere un obiettivo che in pochi avrebbero immaginato. Tutto questo comunque non sarebbe possibile sperarlo senza la guida del nostro presidente, Claudio Stabile, il cui entusiasmo trascina l’intero ambiente”.