Atletico Cervaro, mister Fargnoli: “Pausa arrivata sul più bello con la squadra lanciatissima”

Atletico Cervaro

La dolce realtà dell’Atletico Cervaro. Una stagione praticamente da incorniciare. Un fantastico quarto posto, a quota 49 punti nel girone D di Promozione, prima della pausa forzata per l’epidemia del Covid-19. Una marcia a dir poco trionfale raccontata, ai microfoni di ghsport24.it, dal mister Gianni Fargnoli.

Atletico Cervaro, un cammino fermato sul più bello

“Lo stop ci ha fermati sul più bello, eravamo quarti e lanciatissimi dopo la vittoria a Colleferro. Il finale di stagione, con un calendario sulla carta abbordabile,  ci faceva sognare il raggiungimento del nostro obiettivo dei play-off. Quindi sono molto soddisfatto del rendimento dei ragazzi che si sono espressi sempre a livelli altissimi”.

La grande voglia di tornare al “Luigi Canale”

“Sì lo scorso anno è stato un anno surreale in cui siamo stati costretti a giocare sempre fuori casa non avendo il nostro stadio a disposizione. Il Presidente si sta battendo con tutte le sue forze anche quest’anno per avere il ‘Luigi Canale’ disponibile. Dati alla mano lo scorso anno abbiamo avuto il miglior rendimento fuori casa di tutto il girone facendo meglio per punti di chi ci precedeva in classifica prima dello stop. Quindi credo che avere il supporto del nostro pubblico possa diventare per noi un fattore determinante di cui lo scorso anno non abbiamo potuto usufruire”.

Priorità allo stadio, il mercato arriverà solo dopo

“Purtroppo ad oggi, dalle notizie che ho, siamo fermi. Nonostante molti addetti ai lavori ci diano per quasi sicuri in Eccellenza, con la riforma dei campionati, e come detto dal patron Stabile anche sui giornali lui sta giustamente dando priorità al campo perché migrare come lo scorso anno fuori regione (San Pietro Infine) non è più sostenibile né accettabile. Il Presidente ha posto la questione come ‘conditio sine qua non’. Quindi ad oggi non è  in atto nessuna campagna di rafforzamento e personalmente avallo, come sempre, l’idea del Presidente in merito”.

La dolce realtà dell’Atletico Cervaro. Il racconto della favola bianco blu raccontata da mister Fargnoli.