Cervaro, il presidente Stabile: “Vediamo se esistono le condizioni per il ripescaggio”

Claudio Stabile

L’Atletico Cervaro è proiettato alla prossima stagione sognando l’Eccellenza. Patron Claudio Stabile ha affermato ai microfoni di Ciociaria Oggi senza mezzi misure di muoversi in prospettiva futura cercando di capire se esistono le condizioni per accedere alla massima categoria regionale.

“È un peccato non essere riusciti a terminare il nostro torneo – il commento del presidente biancazzurro – Con il calendario che avevamo nel finale di stagione ero molto fiducioso che potessimo recuperare terreno sulla concorrenza ed agguantare una posizione utile per i play-off. Il Cervaro non godeva di una posizione di favore al momento del congelamento della classifica ma voglio vedere se ci sono gli estremi per accedere al ripescaggio”.

Un’opzione tutt’altro che da scartare viste le tante realtà che potrebbero scomparire. “Nelle prossime settimane la situazione sarà più chiara e forse vi saranno novità. Aspettiamo le decisioni assunte dalla Lega. Sono intenzionato a portare avanti il progetto Cervaro ma ho bisogno di certezze. Non è pensabile che si riproponga nuovamente la questione campo sportivo di quest’anno. Cervaro ha un suo terreno di gioco e quello deve essere ad ospitare le partite casalinghe, non è pensabile che si disputi un altro anno in esilio avendo una struttura. Non si può pensare di affrontare investimenti importanti senza avere una base strutturale. Il Covid ha bloccato anche le elezioni per cui vedremo quando potremo dialogare con la nuova giunta o col commissario”.

Possibili nuovi scenari

Claudio Stabile, infine, ha aperto ad altre strade: “Sono stato contattato da diverse società che accoglierebbero il mio progetto abbraccia aperte. La mia priorità rimane Cervaro perché ho già avviato un discorso di crescita quest’anno e voglio portarelo avanti. Però ho la necessità di tornare sul nostro campo e non portare il nome del paese fuori regione. La mia disponibilità l’ho data, adesso aspetto, in ogni caso l’anno prossimo sicuramente continuerò a fare calcio”.