Le pagelle del 2019: MSG Campano, è l’anno giusto per risalire?

Mastrantoni
Fonte: Facebook ASD Città Monte San Giovanni Campano

Domani si torna in campo per il girone D di Promozione laziale. Ma prima di tuffarsi nel nuovo anno è tempo di trarre un bilancio del 2019. Le squadre ciociare volano nel 2020 con ambizioni e situazioni differenti. Andiamo a vedere nel dettaglio le pagelle del 2019 relative alle “nostre” compagini del secondo campionato regionale.

FERENTINO: 8

Gli amaranto viaggiano come un treno ormai da mesi. Lo scorso anno è mancata la “zampata” per volare verso l’Eccellenza. L’undici di Francesco Pippnburg ci sta riprovando e le premesse per non fallire l’obiettivo ci sono tutte.

MSG CAMPANO: 7,5

Il voto va equamente diviso tra la scorsa stagione e quella corrente dettate da un “modus operandi” decisamente opposto. Si è passati dal dichiarare la volontà di lottare per l’Eccellenza (senza risultati) al volare basso. E proprio quest’ultimo modo di ragionare ha portato la squadra di Bottoni al primo posto del girone D quando manca una partita al giro di boa. Chi ben comincia è a metà dell’opera…

ATLETICO CERVARO: 7

L’unica “pecca” non attribuibile solamente alla società è il trasloco a San Pietro Infine per disputare le partite casalinghe. Per il resto, in questa stagione, con una dirigenza rinforzata rimane vivo il sogno di lottare per il vertice. Al momento quinto posto con trenta punti e un organico di tutto rispetto per la categoria volto anche alla valorizzazione dei giovani locali.

TECCHIENA: 7

Neopromossa terribile. Il ripescaggio in Promozione non ha sconvolto il Tecchiena che, conservando gran parte della rosa protagonista in Prima Categoria, sta viaggiando a ritmo salvezza, obiettivo dichiarato a inizio campionato.

CECCANO: 6,5

Dominatrice dello scorso torneo di Prima concluso con l’approdo nella categoria superiore in largo anticipo. Quest’anno non si è riusciti ad “alzare l’asticella” nonostante un organico di assoluto rispetto. E, pochi giorni fa, il cambio di allenatore dopo l’esonero di Mirco Carlini. Se riuscisse a fare punti anche in trasferta potrebbe ottenere la salvezza senza fatica.

ANITRELLA: 6

Per il momento è l’eterna incompiuta. Nello scorso campionato tanti alti e pochi bassi fino al settimo posto finale che ha deluso le aspettative. L’impressione è che, purtroppo, il discorso possa ripetersi in questa stagione. Ad oggi i punti in cascina sono 26 e manca sempre lo sprint decisivo per ambire alla vetta.

REAL CASSINO: 5,5

Nel campionato 2018-2019 sembrava partita con l’obiettivo di rimanere in alto e, invece, la società cassinate si è dovuta accontentare di una salvezza tranquilla. Quest’anno il torneo si è incanalato anche peggio tanto che si è deciso di cambiare allenatore. Obiettivo: evitare i play-out.

ROCCASECCA: 5

Una delle piazze più calde del panorama regionale rischia di scomparire. Il voto, infatti, sarebbe più alto visti i 20 punti e una posizione abbastanza tranquilla in classifica. Ma le tristi vicende societarie delle ultime settimane (addio di De Carolis in primis) gettano ombre sul futuro di un club glorioso che meriterebbe altri palcoscenici.

ALATRI: 4,5

Lo scorso anno sono serviti i play-out per rimanere in Promozione. In questa stagione la situazione sembra essere peggiorata: ultimo posto con soli nove punti all’attivo in compagnia di Giardinetti e Lodigiani. Ma è il contesto dirigenziale a destare preoccupazione: ad oggi, infatti, non si capisce ancora chi siano le persone chiamate a gestire l’Alatri. Voto basso anche per la partita dello scorso novembre contro il Rocca Priora dove scese in campo la Juniores. Un momento veramente “basso” per la storia di un club glorioso come quello verde-rosa.