Francesco Pippnburg: “La volontà è restare a Ferentino, speriamo in Eccellenza”

Francesco Pippnburg

Il Ferentino punta all’Eccellenza. Il sodalizio gigliato merita ampiamente, per le prestazioni offerte in questa anomala stagione in Promozione, il salto nella categoria superiore. Una piazza passionale con tutte le carte in regola per competere ad ottimi livelli anche nella massima serie regionale.

Ai nostri microfoni l’allenatore amaranto Francesco Pippnburg, tecnico emergente con un futuro assicurato, ha espresso le proprie sensazioni in attesa di notizie da parte del Comitato Regionale Lazio sulla composizione degli organici dei prossimi campionati.

Un Ferentino oltre le più rosee aspettative

“Sì è stata una stagione sportiva veramente particolare  e ancora continua ad essere particolare. Sono sicuramente molto soddisfatto perché, anche se molti ci davano per favoriti all’inizio, credo che abbiamo lottato e giocato anche con squadre molto più attrezzate di noi, soprattutto parlando delle compagini romane. Invece siamo riusciti sia in campionato che in coppa a centrare tutti i nostri obiettivi. Credo che i ragazzi siano andati ben oltre le aspettative”.

Si pensa al futuro con il sogno Eccellenza al primo posto

“Purtroppo per la prossima stagione ancora è tutto in alto mare. Perché non sapendo che categoria farà il Ferentino, la società giustamente ha deciso di non muoversi per adesso. Personalmente ho avuto un paio di incontri con la società e la volontà, sia da parte mia che da parte loro, è quella di continuare insieme. Quindi appena arriverà l’ufficialità della categoria, ci muoveremo di conseguenza, sperando ovviamente che sia l’Eccellenza. Purtroppo ad oggi non c’è niente di ufficiale e quindi stiamo ancora aspettando”.

Ci sono tutti i presupposti ideali per guardare fiduciosi al domani

“Ferentino comunque è sempre stata una piazza e una società ambiziosa. Quindi probabilmente si muoverà, anche se in ritardo, per fare una squadra che possa ben figurare nella nuova categoria”.

Fin qui Francesco Pippnburg ma, scongiuri a parte, l’Eccellenza sembra ormai a portata di mano.