Tris Ferentino: eliminato il Ceccano dalla Coppa Italia

Coppa Italia

Ferentino 3 – Ceccano 1

Il Ferentino cala il tris e vola ai sedicesimi di finale di Coppa Italia. Nel match di ritorno gli amaranto di Pippnburg si impongono sul Ceccano per 3-1, dopo aver vinto 2-1 anche all’andata quindici giorni fa al “Popolla”. Al “Comunale” gara a porte chiuse ancora una volta complice la non agibilità della tribuna centrale.

Dopo un primo tempo molto equilibrato, chiuso in perfetta parità (reti di Mattone e autogol di Pasin), la gara è salita di tono nella ripresa, con il Ceccano che ha avuto, in apertura, l’occasionissima per far saltare il banco. Ma l’ex Carlini, da buona posizione, non ha inquadrato lo specchio della porta.
Ad un quarto d’ora dalla fine, il calcio di punizione di Pazienza, traiettoria tagliata che ha beffato il portiere ospite, ha indirizzato la qualificazione al turno successivo del Ferentino, che nel finale ha chiuso i giochi in contropiede, con il solito Ambrifi.

Il Ferentino cala il tris ai danni del Ceccano e vola ai sedicesimi di Coppa Italia. Amaranto avanti e rossoblù eliminati. Domenica si replica ma in campionato per la nona giornata. Al Comunale, calcio d’inizio alle 16.30, sarà ancora Ferentino-Ceccano.

Il tabellino

Ferentino: Noce, Cantagallo, Mariani, Veloccia (7’ st Ciocchetti), Cestra, Grandi (25’ st Regoli), D’Arpino (33’ st Carmassi), Pazienza, Moriconi (15’ st Ferrazzoli), Caligiuri (25’ st Ambrifi), Orsinetti. A disposizione: Fiorini, Villani, Previtera, Piscopo. Allenatore: Pippnburg.

Ceccano: Micheli, Mamadou, Pasin (15’ st Bignani), Natalizi, Cipriani (12’ st Pompili), Tiberia, Mattone (42’ st Consalvo), Carlini E., Colafrancesco (12’ st Carlini Al.), Tarquini (15’ st Carlini An.), Marcucci. A disposizione: Gilussi, Protani. Allenatore: Carlini M.

Arbitro: Tomolillo di Viterbo
Assistenti: Di Mambro di Cassino e Ferhati di Latina
Marcatori: 5’ pt Mattone, 18’ pt aut. Pasin, 31’ st Pazienza, 41’ st Ambrifi.
Ammoniti: Mamadou, Cipriani e Orsinetti
Note: partita disputata a porte chiuse