Mister Pippnburg: “Ferentino vuole rimanere in alto”

Ferentino

Il Ferentino di mister Francesco Pippnburg ha iniziato il girone di ritorno con un pareggio interno (3-3 contro il Colleferro). Un piccolo stop che non compromette di certo il cammino della squadra ciociara, il cui obiettivo rimane quello di arrivare nelle prime tre posizioni della classifica. Un traguardo tutt’altro che semplice da raggiungere, visto il livello delle formazioni in lotta per il vertice. Di seguito le dichiarazioni del tecnico amaranto in merito a questa prima parte di stagione:

Mister come giudica il girone d’andata dei suoi ragazzi?

“Il campionato che stiamo facendo è in linea con i programmi. Il nostro intento era quello di arrivare al giro di boa a stretto contatto con le prime e direi che ci siamo riusciti. Abbiamo avuto qualche difficoltà di troppo per quanto riguarda gli infortunati, ma la rosa si è dimostrata all’altezza, ovviando alle defezioni con grande maturità”

Pensa che si potesse fare qualcosa in più oppure si ritiene pienamente soddisfatto?

“Sinceramente sono molto contento e credo che i ragazzi non avrebbero potuto far meglio, considerando proprio il numero di infortuni che abbiamo avuto. Qualsiasi altra squadra al posto nostro si sarebbe sfaldata, invece noi abbiamo reagito molto bene. Ora che stiamo recuperando tutti i calciatori mi aspetto grandi cose”.

Domenica scorsa è arrivato il pareggio interno contro il Colleferro. Una gara che ha lasciato un po’ di amaro in bocca.

“Abbiamo sbagliato l’approccio al match. Ci siamo trovati di fronte una squadra fortemente motivata e con valori tecnici importanti. Sono partiti meglio e hanno trovato il triplo vantaggio. Nel secondo tempo ho inserito tutti gli attaccanti che avevo in panchina per recuperare la partita e alla fine siamo stati in grado di acciuffare il pari”.

Cosa si aspetta da questo girone di ritorno? In vetta c’è molta bagarre…

“Sarà molto dura rimanere dove siamo ora, perché il livello delle avversarie è decisamente alto. Alla fine sarà determinante la continuità sotto l’aspetto mentale più che tecnico. Per adesso pensiamo partita dopo partita. Domenica affrontiamo un avversario, il Giardinetti, che viene da tre vittorie consecutive e che si è rinforzato nel corso del mercato di riparazione. Servirà un prestazione di spessore se vogliamo spuntarla”.