Roccasecca, carica Pittiglio: “Tanta voglia di tornare in campo”

Pittiglio

Un’estate particolarmente travagliata in casa Roccasecca tra incertezze legate al Covid-19 e problemi societari che hanno messo a rischio l’iscrizione al campionato. Fortunatamente tutto si è risolto per il meglio e lo storico club cassinate sarà al via della prossima Promozione laziale.

In panchina confermato a furor di popolo Lorenzo Pittiglio, il quale commenta la situazione.

Le dichiarazioni di mister Pittiglio

“Si riparte sicuramente con uno spirito ancor più amplificato. Purtroppo siamo stati costretti a fermarci per via di questo maledetto virus ma ora c’è tanta  voglia di tornare in campo”.

Estate travagliata a livello societario, quale la situazione al momento?

“Estate travagliata dovuta a qualche incomprensione soprattutto nella comunicazione. Ma sono stati bravi a fare quadrato amministrazione, dirigenza e tifosi, creando i presupposti per ripartire e non far sparire questo club storico”.

Si riparte con tante novità, come giudichi l’ampliamento dei gironi?

“Renderà sicuramente più difficile la vita alle squadre che dovranno lottare per salvarsi visto che il discorso play out è stato allargato. E sicuramente sarà ancor più stimolante ed avvincente fino all’ultima giornata”.

E il Roccasecca dove vuole arrivare nel prossimo torneo?

“Obiettivo del Roccasecca, come ripeto sempre, è la salvezza. Ovviamente il nostro espertissimo ds Luigi De Carolis è stato eccellente nel riconfermare l’ossatura della stagione precedente che ha ben figurato. La rosa è stata puntellata con degli Under di buone prospettive per puntare sui giovani del vivaio. Ma conoscendo bene le capacità intuitive del nostro direttore sono convinto che non si farà sfuggire delle opportunità importanti per rendere ancor più competitiva la squadra”.

Girone E tornato al vecchio format ciociaro-pontino, quali sono le favorite per la vittoria finale?

“A mio avviso la favoritissima è sicuramente il Nettuno che annovera in rosa giocatori di categoria superiore come Piro, Cirilli e Porcari. Dopo loro vedo benissimo le nostre ciociare Ceccano ed Anitrella.  Quest’anno ci hanno reinserito di nuovo nel girone pontino, visto la parentesi delle romane nella precedente stagione e sicuramente sarà un campionato avvincente e più equilibrato escludendo ovviamente le favoritissime sopra citate”.