Ceccano, Alessio Carlini: “Con Compagnone un bel tandem offensivo”

Nona sconfitta esterna

Un mago nel cilindro del Ceccano. Alessio Carlini è un lusso per il campionato di Promozione. La compagine rossoblù si coccola il suo fantasista. L’arrivo, nel mercato invernale, del bomber Compagnone ha certamente dato nuova linfa alla calda piazza del “Popolla”.

L’attaccante mancino del Ceccano pensa con fiducia al futuro del campionato:

“Sentivamo molto la partita contro il Torre Angela. Domenica infatti avevamo l’obbligo di ottenere i tre punti. Per fortuna siamo subito riusciti a sbloccarla con un mio gol scaturito da un pallone ribattuto nelle vicinanze. Poi abbiamo accusato qualche difficoltà di troppo, dovuta anche alle condizioni critiche del nostro terreno di gioco. Nel secondo tempo siamo venuti più fuori riuscendo a raddoppiare grazie a Vincenzo Compagnone, bravo a raccogliere un lancio lungo e ad insaccare con le sue caratteristiche atletiche”.

Un nuovo partner d’attacco sotto l’albero di Natale:

“La coppia d’attacco con Compagnone sembra davvero ben orchestrata. In effetti io avevo bisogno di un partner offensivo più fisico e capace di tenere occupati i difensori centrali avversari. In tal modo io avrò l’opportunità di giostrare intorno a lui. Già domenica con il Torre Angela abbiamo fatto vedere tutte le nostre qualità, portando a casa un risultato fondamentale”.

Ora l’incubo trasferta da scacciare via:

“Ora ci aspetta la trasferta in casa dell’Atletico Morena, contro una squadra forte. Dobbiamo assolutamente sfatare il tabù trasferta. Fino ad oggi non abbiamo raccolto quasi nulla. Bisogna affrontare l’impegno con la piena convinzione dei nostri mezzi. Servono punti lontano da casa perché la salvezza passa anche da questo aspetto”.

Un mago nel cilindro del Ceccano. Le impressioni di un artista del pallone: Alessio Carlini.