Riparte il Guarcino, Cianfrocca: “Cerchiamo una punta, salvezza non impossibile”

Virtus Guarcino

Agli ordini di mister Riccardo Strambi ha ripreso a correre la Virtus Guarcino. Tra alcuni volti nuovi (Olini portiere ex Castro oltre a Pirone, Muraglia e D’Abbruzzo dal Tecchiena) e soprattutto la conferma del blocco che ha trionfato in Prima Categoria per la prima volta nella storia. L’obiettivo sempre lo stesso: continuare a stupire. Abbiamo fatto il punto con il Direttore Sportivo Alessandro Cianfrocca.

A che punto siamo con la costruzione della rosa?

“Il mister ha voluto iniziare con qualche giorno di anticipo per fare alcune valutazioni. Siamo sinceri, abbiamo avuto qualche difficoltà sia in entrata che in uscita, del resto è cosa nota che abbiamo un budget limitato e la nostra politica è sempre la stessa: nessuna spesa folle e valorizzazione dei ragazzi del paese e del comprensorio. Ripartiamo da mister Strambi, è stato il punto di riferimento per questa società e per i successi di questi anni: salvarci sarà difficile, ma ci proveremo. Siamo abituati a ribaltare i pronostici. La vittoria dello scorso campionato è la conferma”.

Difficoltà in entrata e in uscita, manca ancora qualche pedina?

“Siamo alla ricerca di una punta, abbiamo diverse piste aperte e vediamo cosa succederà nei prossimi giorni. In uscita adesso al campo si stanno allenando in 30 persone, la rosa andrà sicuramente adeguata. Lavori in corso dunque”.

Che campionato vi attendete?

“Ovviamente difficile, per noi rappresenta una grande novità. Bisognerà avere pazienza, essere lucidi durante le difficoltà che ci saranno sicuramente. Ma viviamo questo torneo come un premio per il grande lavoro fatto in questi anni, non come una ossessione. Abbiamo basi solide, non vediamo l’ora di confrontarci”.

Idee chiare per la Virtus Guarcino con la speranza di vivere un altro sogno.