Girone L: Atletico Supino vince lo scontro diretto e prova la fuga

Atletico Supino

L’Atletico Supino si impone nel big match del girone L con l’Hermes Giuliano di Roma e compie un passo decisivo verso il titolo di campione d’inverno. Un titolo platonico ma che in ogni caso fissa un primo fermo immagine del campionato. Una fotografia che al momento vede la formazione di Vespaziani primeggiare su tutti con grande merito avendo consolidato il primo posto proprio con quest’ultima vittoria.

In realtà la gara è stata più combattuta di quanto non faccia supporre il risultato. Parte bene l’Atletico Supino che al 5’ passa in vantaggio con Paris bravo a trasformare un rigore. Al 38’ un fallo di mano induce l’arbitro a fischiare un penalty per il Giuliano che Movila non fallisce. Al 43’ la rimonta dell’Hermes si compie grazie alla rete di Magnante che insacca con un facile tocco da distanza ravvicinata. Ma non è finita perché al 2’ di recupero i supinesi pareggiano con Plante che batte Alaini dopo una corta respinta del portiere.

Nella ripresa la gara si ravviva nella parte conclusiva. Dopo una traversa di Massari che nega il nuovo vantaggio agli ospiti all’80’ l’Atletico Supino torna avanti con Trenta che chiude in gol uno svarione del Giuliano. Gli ultimi minuti sono palpitanti: Pagliei colpisce il palo e sul ribaltamento di fronte Trenta segna la rete che chiude la partita.

Si ferma anche il Vallemaio Amatori che scivola sul campo della Vis Sora e resta al terzo posto allontanandosi dall’Atletico Supino capolista. Dopo un primo tempo avaro di emozioni e chiuso senza reti la gara decolla al ritorno in campo. I bianconeri sono più determinati e al 6’ passano in vantaggio con Marini bravo a insaccare con una pregevole punizione dal limite. Il vantaggio sorano dura pochissimo perché Suffer, sugli sviluppi di un corner, è il più rapido a trovare la deviazione vincente. In altre occasioni la Vis si sarebbe disunita ma stavolta non accade e il finale è tutto dei padroni di casa che tornano in vantaggio con Parravano. La gara si chiude al 65’ quando Di Battista batte una punizione decentrata il cui spiovente non trova la deviazione di nessun giocatore e si insacca nell’angolo opposto del portiere degli Amatori.

La sconfitta del Vallemaio permette alla Bovillense di affacciarsi nei piani alti della classifica. La squadra di Casinelli passa sul campo del Frosinone 2000 e consolida la quarta posizione. Anche in questa gara le emozioni si sono sostanzialmente concentrate nel corso della ripresa. Gli ernici passano in vantaggio con Giona e chiudono i conti con la rete del solito Partigianoni,

Si rialza subito l’Atina che reagisce con una larga vittoria esterna alla sconfitta patita in casa la scorsa settimana. De Luca e compagni si impongono per 5-2 sul campo della Sandonatese che resta in gara per trequarti di gara prima di cedere nel finale. I gol: al 5’ Dragonetti porta in vantaggio l’Atina ma alla mezz’ora la Sandonatese pareggia con Pesce su rigore. In avvio di ripresa l’Atina produce il secondo allungo della gara con le reti di De Luca e Orlandi in rapida sequenza. La Sandonatese torna in partita con Cedrone a pochi minuti dal termine. Nel finale però è la maggiore esperienza dell’Atina ad emergere e la squadra ospite chiude i conti con i gol di Conte e Rocci.

Chi si attendeva equilibrio dalla partita del “Pratovalle” tra Trivigliano e Football Club Supino è stato deluso. La squadra di casa infatti è stata più cinica e ha vinto con merito. Le reti: uno-due del Trivigliano nel primo tempo in gol con Quatrana e Pietrogiacomi. In avvio di ripresa una fiammata del Supino porta al 2-1 firmato da Romiri su rigore ma è un fuoco di paglia perché una doppietta di Augusti chiude la sfida e regala tre punti alla squadra di Zerboni.

Ancora più largo il successo del Posta Fibreno che concede poco all’Esperia. L’undici di mister Lecce parte bene e va al riposo avanti di tre gol con le reti di Faiola, Castellucci e Capoccia. Nella ripresa la squadra di casa amministra il vantaggio e passa una quarta volta con Zaino.

Rallenta l’Atletico Veroli che non riesce a vincere al cospetto di un Atletico Chiaiamari che conferma i piccoli progressi palesati nelle ultime gare. L’undici di David Carnevale non parte male e sembra mettere la partita dalla propria parte grazie alla rete di Capogna. I giallorossi conservano questo vantaggio fino all’80 quando il Chiaiamari conquista un calcio di rigore che Reali non fallisce.

GUARDA LA CLASSIFICA

GIRONE G

Nel girone G il Pantanello riesce nell’impresa di bloccare sul pari la capolista FC Frascati ma il risultato non viene sfruttato dalla Vis Sgurgola che chiude con un deludente pareggio la sfida casalinga con l’Atletico Montecompatri.

La gara di cartello del girone era, dunque, quella tra FC Frascati e Pantanello Anagni e non ha certo deluso le attese. La squadra di Agnoli si conferma formazione capace di giocare alla pari con chiunque e mette un freno alla prima della classe cui non bastano le reti di Costantini e Romei per avere ragione di un Pantanello che replica  grazie ai gol di Catilli e Rocchi.

Senza gol la gara del “Frosoni” tra Vis Sgurgola e Atletico Montecompatri. Un risultato che fa scalare i ciociari al terzo posto in classifica. Questo perché il Colle di Fuori si impone nella gara sul proprio terreno contro il Città di Fiuggi e sale in seconda posizione. Entrambe le reti che affossano i fiuggini portano la firma di Pieragostini.

GUARDA LA CLASSIFICA