Atletico Terme Fiuggi, serve una scossa

Fonte: Facebook Atletico Terme Fiuggi

Atletico Terme Fiuggi, serve una scossa. La Coppa Italia, visto il precedente, sembrava l’occasione buona per dare una svolta alla stagione e, invece, è arrivata una sconfitta che ha rabbuiato ancor di più gli animi in casa Atletico Terme Fiuggi. Un passo falso, quello contro il Portici, davvero inaspettato, anche per come si stava incanalando il match contro i campani. C’è la consapevolezza, in tutta la società, che la squadra non è assolutamente questa, nel risultato, perché composta da elementi che sanno giocare in questa categoria. Ne è più che convinto chi ha costruito la rosa da consegnare ad Incocciati, Maurizio Manfra. Il direttore sportivo ai canali ufficiali del club ha sottolineato:

“Non possiamo essere soddisfatti dei risultati, è evidente. In estate ci siamo mossi con oculatezza, confermando giocatori importanti ed acquisendone altri. Credo, però, che un periodo che faccia crescere l’amalgama del gruppo sia necessario. Sono arrivati tanti giocatori nuovi rispetto alla passata stagione ed il tasso tecnico penso che sia molto alto”.

L’Atletico Terme Fiuggi, con appena due punti nel girone F di Serie D 2019/2020, punta alla risalita. Vero che gli avversari incontrati fino a questo momento sono da considerare importanti ma la classifica piange. E il riscatto deve arrivare al più presto.

“Non dico che dobbiamo vincere il campionato, ma sicuramente possiamo disputare una stagione che ci porti a chiudere nella zona medio-alta della classifica. L’Atletico Fiuggi non è una squadra da due punti in quattro giornate. Io so che a breve riusciremo a fare meglio e ad uscire da questo tunnel”.

Atletico Terme Fiuggi, serve una scossa: sfida all’Atletico Porto Sant’Elpidio

E il campionato non offre un assist dei migliori a Sevieri e compagni per uscire dalla crisi. Di fronte domani, infatti, ci sarà l’Atletico Porto Sant’Elpidio, formazione che ha collezionato sette punti in quattro giornate. I bianconeri, partiti per una tranquilla salvezza, hanno perso l’ultima gara casalinga con il Chieti mentre domenica scorsa hanno raccolto un punto dalla trasferta sul campo della Sangiustese. A dirigere la gara sarà il signor Guerra di Venosa, assistenti Pasi di Ravenna e Rignanese di Rimini.