Girone G: Prisco salva il Cassino, disastro Anagni

girone G di Serie D,
Fonte: Facebook Città di Anagni Calcio

Domenica negativa in Serie D per le formazioni della provincia di Frosinone. Un pareggio e due sconfitte a referto tra girone F e gruppo G nella decima giornata del massimo campionato dilettantistico.

Il girone F

La striscia positiva dell’Atletico Fiuggi Terme si interrompe dopo due vittorie. L’undici di mister Beppe Incocciati, infatti, cade davanti al pubblico amico contro la capolista Recanatese. Ma per i fiuggini c’è tanto da recriminare. Dubbio il penalty trasformato da Borrelli al quarto d’ora della ripresa che ha consentito agli ospiti di passare in vantaggio. E desta sospetti anche la posizione di Padovani nel momento del raddoppio, l’attaccante giallorosso è sembrato in fuorigioco. Ma mister Incocciati può sorridere perché la sua squadra è lontana parente di quella timida e frastornata vista nelle prime uscite. Ora l’Atletico Fiuggi Terme è vivo e il gol di Forgione contro la Recanatese ne è la dimostrazione. Con il risultato ormai segnato, infatti, i fiuggini non hanno mollato mettendo paura alla capolista allenata da Federico Giampaolo, fratello dell’ex tecnico del Milan.

L’Atletico Fiuggi rimane a quota undici punti in zona play out ma nulla è compromesso. Domenica occasione per il riscatto in casa del Chieti.

Il girone G

Domenica negativa in Serie D. Non è andata certamente meglio al Città di Anagni. I biancorossi sono usciti con un tremendo 4-0 dal campo del Team Nuova Florida, diretta concorrente per la salvezza. Una prova decisamente incolore quella offerta da Cardinali e compagni: i romani sono passati in vantaggio con un calcio di rigore di Tisei nel primo tempo ma nella ripresa hanno dilagato. Dal quarto d’ora in poi, infatti, l’undici di Bussone ha dilagato con le reti di Sabatini, Montella e Menniti per un passivo decisamente difficile da digerire in casa anagnina. La classifica piange e domenica contro il Ladispoli sarà già dentro o fuori.

Il Cassino strappa un punto

L’uomo della provvidenza in casa azzurra è Umberto Prisco. L’attaccante campano, partito dalla panchina contro la Vis Artena a causa delle non perfette condizioni fisiche, ha realizzato il gol del pareggio. I padroni di casa allenati da Stefano Campolo avevano trovato il vantaggio con Martorelli ma, a pochi minuti dal termine, la zampata del bomber ha consegnato un punto prezioso all’undici di Corrado Urbano. Può essere soddisfatto l’allenatore del Cassino che anche a Lariano ha inserito in distinta dieci ragazzi in età di lega. La “linea verde” cassinate continua a portare i frutti sperati.