Campoli Appennino, parla Cristini: “Gruppo unito anche ora. La squadra può arrivare in alto”

Il ministro della difesa Andrea Cristini

Il ministro della difesa. Andrea Cristini è una delle colonne della retroguardia del Campoli Appennino, formazione del girone B di Terza Categoria.  In questi giorni di stop forzato dell’attività agonistica abbiamo intercettato le sue sensazioni:

“Sicuramente non è un periodo bello per nessuno. Questo virus che ci ha colpito in un momento inaspettato, lo stiamo vivendo di squadra ogni sera. ogni giorno ci diamo forza sul gruppo che abbiamo, cercando di non pensarci e andare avanti. Ci scambiamo messaggi, video saluti e video di allenamento a casa, è opportuno per strapparci un sorriso e sentirci uniti. Io lo sto vivendo a casa almeno fino a domenica e poi si torna in caserma. Continuo ad allenarmi a casa con gli attrezzi disponibili e quando tornerò in caserma correrò sul perimetrale. Speriamo di tornare ad abbracciarci tutti insieme per vincere questa battaglia”.

La mentalità non cambia. Sudore e sacrificio, sempre:

“Ad inizio stagione ci eravamo fissati un obiettivo ben preciso, quello dei play off.  Per diversi disguidi e incidenti di percorso ci siamo ritrovati a rincorrere, ma nel calcio tutto è in bilico e nulla si può stabilire in avvio. La stagione la reputo comunque positiva soprattutto in questi ultimi mesi dove ci siamo guardati negli occhi, rimboccandoci le maniche ripartendo a fare quello che ci viene meglio. Divertirci, far divertire e vincere. Questo stop viene nel nostro miglior momento ma a noi poco importa perché ci faremo trovare pronti alla ripresa del campionato. L’unione fa la forza e noi siamo molto uniti. Siamo soddisfatti di quello che stiamo facendo, si vede dalla faccia di tutti. A fine partita facce stremate, senza forza, facce che ti fanno capire di aver dato tutto. Adesso bisogna attendere aggiornamenti”.

Il ministro della difesa. Andrea Cristini si coccola il suo Campoli Appennino in questo momento difficile.