Sora-Latina, Sorgente: “Partita buttata”

Pala Coccia di Veroli
Fonte: ufficio stampa Argos Sora

Al Pala Coccia di Veroli l’Argos Sora non riesce a sfatare il tabù Latina. I volsci di coach Maurizio Colucci perdono il derby laziale che, di fatto, rappresenta uno scontro diretto per la salvezza. La strada della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora sembra ancor più in salita anche se la situazione non è compromessa. Sul match contro Latina, però, tante le recriminazioni dei lirensi. Il libero Alessandro Sorgente, infatti, al termine dei giochi si confida ai canali ufficiali del club:

“Anche questa è una partita che abbiamo buttato. Siamo scesi in campo contratti iniziando a giocare solo nel terzo set, nel quarto abbiamo condotto ma poi abbiamo permesso a Latina di recuperarci. Venivamo da una bella vittoria e il morale era alto, davvero un peccato. Ora l’unica cosa da fare è andare in palestra e lavorare giorno dopo giorno. Il nostro obiettivo è la salvezza, quindi ogni partita è buona per cercare di strappare un punto, a prescindere dal fatto che contro possiamo avere dirette concorrenti o altri. Dobbiamo giocare ogni partita per intascare qualcosa, soprattutto quando scendiamo in campo tra le mura amiche”.

Alle parole di Sorgente fanno eco quelle del palleggiatore dell’Argos Sora Manuel Alfieri:

“Siamo stati bravi nel quarto set nonostante qualche errore di troppo, ma poi ci è mancato quel guizzo in più per chiuderlo e rimandare tutto il discorso al tie break. Questa sconfitta ci resta sul groppone perché Latina è una squadra alla nostra portata e, quindi, doveva essere una buona occasione per fare punti. Ora dobbiamo ripartire con la mentalità giusta, perché anche altre squadre che lottano come noi hanno fatto bottino. Dobbiamo essere attenti ogni week end, ogni partita, perché possiamo portare a casa punti e dobbiamo farlo”.

Al Pala Coccia di Veroli l’Argos Sora non riesce a sfatare il tabù Latina. Testa alla prossima sfida.