Sora in visita al “Leonardo Da Vinci”, Di Martino: “Aspettiamo i ragazzi al palazzetto”

Liceo Scientifico

Continua la partnership tra l’Argos Volley e le scuole del territorio. Una rappresentanza della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora formata da Di Martino, Miskevich e Scopelliti accompagnati coach Ottavio Conte, si è recata in visita presso il Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Sora.

Ore intense e ricche di emozioni per i giovani del primo biennio dell’istituto che hanno avuto la possibilità di incontrare da vicino i propri beniamini, chiacchierare con loro, porgli domande, e infine scambiare qualche passaggio affinando la tecnica dei principali fondamentali della pallavolo.

Ai ragazzi è stato presentato anche il torneo “Oasi dei Sapori Volley Cup”, da anni fiore all’occhiello del club, a cui è collegato anche il progetto “Ambasciatore del volley”. Grazie alla docente Belinda Casavecchia che si è fatta “Ambasciatrice” aderendo al torneo, gli alunni del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” hanno la possibilità non solo di prendere parte alla competizione, ma anche di usufruire di una riduzione sui biglietti delle gare casalinghe della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Le dichiarazioni di Ottavio Conte

“Grazie alla grande ospitalità del Liceo Scientifico di Sora la mattinata è stata all’insegna del divertimento oltre che della pallavolo. Sono contento dell’interesse che hanno mostrato interagendo con gli atleti e interessandosi sia all’aspetto del gioco che alla vita sportiva che conducono. Un ringraziamento speciale alla docente Belinda Casavecchia che ha permesso la buona riuscita dell’incontro”.

Le dichiarazioni di Gabriele Di Martino

“Insieme a Scoppeliti e Miskevich ho avuto l’opportunità di visitare il Liceo Scientifico. Per me è stata una mattinata produttiva. ho visto gli alunni entusiasti e presi dal nostro sport e soprattutto dalla nostra squadra.  L’incontro penso sia servito anche ad avvicinare i ragazzi alla pallavolo. Li abbiamo invitati a venire al palazzetto e a sostenerci approfittando anche della grande opportunità che hanno circa i titoli d’ingresso grazie all’Ambasciatore del Volley. Abbiamo bisogno di loro, del loro tifo. C’è bisogno di giovani nella pallavolo, e il posto migliore dal quale partire sono sicuramente le scuole”.